Ritardo e soppressione del treno, mattinata d’inferno per i pendolari

REDAZIONE

La tratta ferroviaria Campobasso-Roma continua ad essere un calvario per i pendolari che ogni giorno si vedono costretti a percorrerla. L’ennesima segnalazione ci è arrivata questa mattina. Il regionale partito questa mattina alle 5.45 da Campobasso è rimasto fermo per diverse ore a Guardiaregia, almeno fino alle 7 quando sarebbe dovuto essere arrivato già a Venafro. L’amara sorpresa per i pendolari si è poi palesata con la soppressione del treno. I viaggiatori sono stati invitati a prendere il treno successivo perché quello sul quale viaggiavano aveva ormai accumulato troppo ritardo. Una vera via crucis per i pendolari.