Rifiuti abbandonati «subito rimossi». Resta l’appello agli incivili: «Fermatevi»

L’assessore all’Ambiente del Comune di Montenero, Simona Contucci, fa il punto della situazione

E’ stato ripulito immediatamente l’ammasso di rifiuti che gli incivili di turno hanno lasciato accatastato nell’incuria nel territorio di Montenero di Bisaccia. A darne notizia attraverso il proprio profilo Facebook era stato l’ex presidente della Provincia di Campobasso Nicola D’Ascanio. La stessa segnalazione, però, era stata inoltrata da un cittadino anche all’assessore comunale all’Ambiente Simona Contucci, «e come amministrazione comunale ci siamo subito attivati prima per verificare la presenza di indizi utili al sanzionamento e poi per la rimozione degli stessi rifiuti». Un abbandono, l’ennesimo che si verifica nel Comune bassomolisano nonostante l’amministrazione Travaglini da mesi stia portando avanti una lotta senza quartiere contro le discariche abusive e per la tutela e salvaguardia dell’ambiente, che da un lato solleva uno dei problemi atavici di Montenero, quello dell’inciviltà delle persone, e dall’altro mette in evidenza le azioni che la stessa amministrazione sta portando avanti. Una sorta di attività da “detective” per risalire agli autori degli abbandoni indiscriminati nell’ottica di un sanzionamento che, si spera, possa fungere da deterrente. «Per l’estate, grazie alla ditta Giuliani – ha affermato l’assessore Contucci –  abbiamo attivato come ogni anno il servizio di monitoraggio ambientale curato dalle due associazioni di protezione civile del nostro Comune. Finora i vigili hanno fatto 22 verbali per abbandono rifiuti oltre ad aver acquistato due fototrappole. Il primo anno da assessore all’Ambiente ho chiesto la bonifica di 18 discariche, quest’anno finora siamo a 1 bonificata e 3 richieste in atto, segno tangibile di un miglioramento netto. Importanti – ha proseguito la Contucci – sono anche i laboratori di educazione ambientale estivi ai ragazzi che organizziamo ogni anno e durante l’anno scolastico in collaborazione con la scuola perché il rispetto dell’ambiente passa prevalentemente dalle nuove generazioni. Montenero subisce molto l’abbandono da parte dei residenti fuori regione essendo un paese a confine con l’Abruzzo proprio per questo abbiamo attivato tutte queste iniziative utili a reprimere episodi di inciviltà come questo». Il messaggio che si vuole lanciare è gli atti di abbandono indiscriminato dei rifiuti vanno a colpire non solo l’amministrazione comunale ma anche gli stessi cittadini “virtuosi” che cercano di portare avanti una raccolta differenziata la più corretta possibile. «Abbiamo ottenuto miglioramenti importanti sia in termini di percentuale della raccolta che dei fenomeni di abbandono – ha affermato la Contucci – c’è una grande collaborazione da parte dei cittadini che segnalano questi episodi». La speranza è che i soliti cittadini incivili riescano finalmente a capire che così fanno del male al loro stesso territorio.  

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com