Riecco il Campobasso dominante: vince con una grande prova a Notaresco (2-1) e sigilla il primato

Come d’incanto, rieccolo il Campobasso che fa la voce grossa. Una grande prestazione quella dei ragazzi di Cudini, che a Notaresco dimostrano di essere la squadra migliore del girone F, pur divorandosi diverse occasioni da gol, il vero e unico neo in un pomeriggio assolutamente convincente. Vitali segna, mette lo zampino nel raddoppio ed è un mare di generosità, Cogliati è la furia che i tifosi rossoblù hanno ben conosciuto se si esclude l’ultimo mese e mezzo. Nel complesso, una squadra che ha dimostrato di saper dominare con tutti i suoi effettivi nonostante l’incognita mentale dopo risultati altalenanti. La vetta è di nuovo al sicuro.

Il Campobasso detta legge. Cudini sceglie Cogliati dal 1′. Difesa e centrocampo sono confermate viste le assenze di Tenkorang e Brenci, non presenti neanche in panchina. Per Epifani intoccabili Olcese e Banegas per far male alla difesa rossoblù. L’avvio dei Lupi è molto promettente con un pressing che ricorda quello di domenica scorsa. Oltre al predominio, c’è anche il primo squillo al 10′ con Fabriani che trova Shiba pronto a bloccare. Un minuto dopo, però, altra ripartenza veloce e rossoblù avanti 1-0: transizione veloce da Esposito a Vitali che controlla, si accentra e scaraventa in gol con un sinistro potente. Il Campobasso è inarrestabile, ordinato, trovando anche quel calcio di rigore che può indirizzare partita e campionato: Vitali, assoluto protagonista, sguscia sulla destra in slalom al 25′ e viene atterrato. Il penalty è trasformato da Cogliati, che quando vede Notaresco arriva puntuale al gol. E’ l’ottavo centro in tre gare contro gli abruzzesi, che tuttavia hanno il merito di non scomporsi. La prima leggerezza difensiva del Lupo costa l’immediato 1-2 al 32′: Banegas sventaglia, Marchionni sorprende Fabriani e pesca Olcese bravo ad incrociare sul secondo palo. Due minuti dopo l’undici di Epifani rischia addirittura di pareggiare con un calcio di punizione di Banegas che lambisce l’incrocio dei pali. Dall’altra parte replica rossoblù con una doppia chance per Esposito, che prima conclude alto al 42′, poi va in serpentina nel primo dei sette minuti di recupero, stoppato da Shiba in uscita.

Tante occasioni sciupate…ma è gioia rossoblù. Senza fronzoli o calcoli, Lupo ancora aggressivo subito dopo l’avvio. Super accelerazione di Cogliati dopo appena un minuto: Shiba blocca a terra anticipando Vitali. Trenta secondi dopo lo stesso Cogliati, scatenato, ruba palla, calcia trovando l’opposizione di Shiba, irrompe Vitali che centra il palo da pochi passi. Occasione clamorosa sciupata da un Campobasso che quando va in pressione riesce a dominare, così come messo in pratica egregiamente anche nel primo quarto d’ora della ripresa. Ghiottissima è la chance per il tris al 15′: a giungere su una seconda palla è ancora Cogliati, che si libera al tiro e non trova la porta per un niente incrociando di destro. Con il passare dei minuti, il Notaresco si riporta in avanti sfruttando l’incapacità del Campobasso di chiudere il match. Un solo sussulto, pericoloso, al 71′ con Palumbo che si incunea in area e per poco non trova l’angolo alla sinistra di Raccichini. In contropiede fioccano le occasioni per i ragazzi di Cudini, che possono chiuderla ancora all’81’: fa tutto Ladu che galoppa verso la porta e centra il palo. Un minuto dopo Di Domenicantonio in allungo su suggerimento di Vitali: Shiba è superlativo nella deviazione. Il resto è gestione, capillare, fino al 95′. Il sorriso più bello per i rossoblù giunge all’alba del mese di Aprile, un successo che può davvero indirizzare sorti e destini di un campionato condotto autorevolmente fin dalla prima giornata. le.l.

S.N. NOTARESCO (4-4-2): Shiba, Bianciardi (21′ Palumbo), Speranza, Marchionni (71′ Mancini), Frulla (80’Lattarullo), Banegas (62′ Cancelli), Massarotti, Simoncini, Montuori (86’Dos Santos), Gallo, Olcese. A disposizione: Demalija, Mateus, Sorrini, Di Stefano, Bana. Allenatore: Massimo Epifani

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Fabriani, Vanzan, Ladu (91′ Sbardella), Menna, Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati (71’Rossetti), Esposito (81’Di Domenicantonio), Vitali. Allenatore: Mirko Cudini. A disposizione: Oliva, Martino, Capuozzo, Mancini, Fruscella, Zammarchi.

Arbitro: Mucera di Palermo

MARCATORI: 11′ Vitali, 25′ rig. Cogliati, 32′ Olcese (N)

ammoniti: Ladu, Dalmazzi (C), Simoncini, Banegas, Olcese (N). Espulso Gallo (N) al 94′

Il gol del momentaneo 2-0 di Cogliati dal dischetto (foto ss Campobasso Calcio