Riecco il campionato. Lupi, domenica c’è la Sangiustese

Terminate le vacanze, smaltiti brindisi e auguri, il Campobasso ieri è tornato ad allenarsi. Prima seduta dell’anno e prima seduta della settimana che porta alla partita, finalmente. E sì, domenica prossima si torna a giocare a distanza di 21 giorni dall’ultima del girone di andata e del vecchio anno. I Lupi hanno chiuso in trasferta, sul campo della Jesina dove hanno pareggiato, e riprendono lontano da casa. Si va a Monte San Giusto, sempre nelle Marche, un Comune di 8mila abitanti in provincia di Macerata. Subito un match chiave, quindi, per i rossoblù che devono iniziare una rimonta in classifica lunga e tortuosa. La Sangiustese è quinta e al momento farebbe i playoff. Anche se la bagarre è evidente con diverse formazioni pronte al sorpasso o all’aggancio.

È chiaro che non bisogna assolutamente perdere per evitare che la salita diventi troppo ripida da scalare. Tutti sono a disposizione di Foglia Manzillo, anche i brasiliani Gomes e Ribeiro rientrati dal Brasile. Rispetto all’incontro dello scorso 17 dicembre, il tecnico avrà a disposizione due elementi dello scacchiere importanti come capitan Danucci a centrocampo e Pietro Balistreri in attacco, che deve ancora debuttare dopo il suo ritorno nel capoluogo. La rosa sembra abbastanza ampia, anche se l’undici base, in linea di massima, è stato individuato. La società ci crede, come detto, e rilancia attraverso le parole del copresidente Danilo Leone: “Rappresentare una città come Campobasso è il massimo che avrei potuto chiedere a livello calcistico” sottolinea. Aggiungendo una frase significativa negli auguri per la piazza: “Il 2018 deve essere l’anno del ritorno nelle serie che ci competono, sarà difficile ma non impossibile, noi ci proveremo fino alla fine”.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli