Ricettazione e assegni falsi, in due finiscono nei guai

A Filignano, un 30enne di Pozzilli è stato denunciato dai Carabinieri per falsità materiale e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, in quanto tentava di incassare un assegno bancario falsificato, mentre un 40enne di Pignataro Maggiore in provincia di Caserta, dovrà rispondere del reato di ricettazione, essendo stato trovato in possesso di uno smartphone rubato ad una donna all’interno dell’Istituto Neurologico Mediterraneo “Neuromed” di Pozzilli. La refurtiva è stata recuperata e sottoposta a sequestro, in attesa di essere restituita alla legittima proprietaria.