Riccia Folk Festival, spazio al folk internazionale

Dal 7 all’11 agosto musiche e danze dal mondo, eventi culturali e gastronomia tipica

REDAZIONE

Tutto pronto la per 15esima edizione del Riccia Folk Festival, che si svolgerà nel centro fortorino dal sette all’undici agosto. Anche stavolta intenso il programma artistico della manifestazione riccese di danza, musica e canti popolari, accompagnata da degustazione di piatti tipici locali e organizzata dall’Associazione Culturale Gruppo Folk “G.Moffa”. Si parte mercoledì sette con l’atteso concerto del cantante, musicista, attore teatrale, cabarettista Peppe Barra. Eclettico e camaleontico cantore della moderna napoletanità è  il più interessante artista contemporaneo che Napoli ha regalato alla scena internazionale negli ultimi venti anni. Il concerto sarà preceduto da un incontro, alle ore 19 nella sala convegni del Beato Stefano, che avrà per tema “La musica tradizionale in Campania: le ricerche sulla cultura popolare e le sperimentazioni artistiche e teatrali della NCCP e di Peppe Barra”. Un incontro con Paolo Apolito (Università Roma Tre) e Antonio Fanelli (Università di Firenze) per approfondire alcuni momenti chiave del percorso artistico di Peppe Barra a partire dal dialogo proficuo e originale tra la ricerca folclorica e il mondo dell’arte, tra gli studi e le ricerche dell’equipe di Annabella Rossi (Università di Salerno) e la straordinaria avventura della Nuova Compagnia di Canto Popolare diretta dal maestro Roberto De Simone. Il concerto, alle ore 21.30, nell’incantevole scenario di Piano della Corte. Giovedì otto agosto, dalle ore 21 in piazza Umberto I°, andrà in scena il folklore internazionale con i gruppi provenienti da Perù, Argentina, Colombia e Ucraina. Venerdì nove sarà la volta di Tommaso Primo, cantautore che riesce ad inserirsi prepotentemente nel panorama della musica emergente campana divenendo uno degli emblemi della musica partenopea contemporanea. Sabato dieci ad esibirsi sarà Mimmo Cavallaro, uno dei pochi interpreti e sperimentatori della tradizione musicale calabrese, una delle massime espressioni della vitalità della musica della Calabria.  Italia, Ecuador, Thailandia e Spagna sono i gruppi che chiuderanno la kermesse, tra danze affascinanti e note suadenti. Tanti e degni di nota gli eventi culturali che affiancheranno le esibizioni. Giovedì otto, alle ore 17.30 nel centro storico, “Tre compari musicanti. Storie minime nella grande storia: briganti, borbonici e francesi”, monologo teatrale di Paolo Apolito. Da giovedì 8 a domenica 11 agosto, nel chiostro dell’ex convento dei Cappuccini dalle ore 20 alle 24, DI_Segni 2019, esposizione di lavori realizzati dagli allievi durante il corso di “Disegno e tecniche pittoriche” tenuto dal maestro Antonio Finelli. Stage di tarantella calabrese a cura di Valentina Donato e Fortunato Stillitano sabato 10, nel centro storico dalle ore 16. E ancora domenica 11 “Giuseppe Scarnata. Ricordo a dieci anni dalla morte” nel chiostro dell’ex convento dei Cappuccini ala ore 17. Per l’intera durata della manifestazione saranno presenti in piazza Umberto I° stand gastronomici che proporranno pietanze tipiche riccesi, per affiancare alla musica popolare il gusto della tradizione. Manifestazione dal carattere internazionale, momento di incontro e confronto, Riccia Folk Festival si è imposta nel tempo come appuntamento di rilievo nel panorama regionale, arricchendo di musica e tradizioni popolari l’estate molisana. Cinque giornate all’insegna di musiche e danze che allieteranno appassionati e curiosi portando una ventata di “mondo” nella splendida vetrina di piazza Umberto I°. Sale intanto l’attesa per il concerto d’apertura della manifestazione, che avrà per protagonista Peppe Barra, artista colto e personaggio di rilievo della cultura del Novecento, con un interessante repertorio costituito da testi classici, canzoni e tammurriate, favole e filastrocche popolari, liriche teatrali e poesie, barcarole procidane e storie di viandanti e di re. Biglietti (15 euro) in prevendita a Riccia presso Kiss Bar, Gelateria Il Giubileo e Bar L’Arcobaleno e a Campobasso presso il Bar Tabacchi “La Taverna del Cortile”.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com