Regione paralizzata dalla neve e alberghi stracolmi: odissea per decine di lavoratori

I maggiori disagi sulla SS 17. Cittadini bloccati a Isernia costretti a ripiegare su hotel e b&b non senza difficoltà prima di trovare una stanza libera

Ore in fila per percorrere pochi chilometri, a passo d’uomo. Si sa, la neve crea disagi, ma quando viene largamente anticipata (erano da giorni che non si parlava d’altro), ciò che è accaduto la sera di venerdì ha dell’inverosimile. A lamentare una condizione ‘da terzo mondo’ – scrive qualcuno su fb – sono i tanti pendolari che quotidianamente percorrono la strada che da Isernia conduce a Campobasso, passando per Bojano, e viceversa.

Qui si sono registrati i disagi maggiori, con l’arteria a tratti completamente bloccata, soprattutto a causa dei mezzi pesanti rimasti di traverso sulla carreggiata, soprattutto al valico di Castelpetroso.

C’è anche chi ha cercato soluzioni alternative per rientrare a Campobasso, percorrendo strade interpoderali. Stesso risultato, non si passa.

“Dopo 3 ore di fila lungo la salita di Castelpetroso, sono rientrato a Isernia – scrive il presidente dell’ordine dei giornalisti, Vincenzo Cimino – Ho cenato sperando pulissero la strada sgombrando la statale, ma niente. Non si passa e tutti in hotel. Albergo stracolmo per una nevicata pronosticata con largo anticipo”. Stesso copione per alcuni lavoratori di Bojano.

Nella mattina di oggi, sabato 21 gennaio, la SS 17 è tornata percorribile. Ancora problemi su altre strade, come sulla Statale 19 dove la viabilità è bloccata al valico di Matrice.