Recovery fund, Chiara Maria Gemma a Isernia: “Presto dei corsi di formazione per gli amministratori locali”

“Oggi sono stata ad Isernia per sostenere il candidato sindaco Piero Castrataro. Abbiamo discusso delle enormi occasioni fornite dai fondi europei, che gli amministratori locali devono essere in grado di cogliere -si legge in una nota stampa della portavoce M5S al Parlamento Europeo, Chiara Maria Gemma- Il presidente Conte ha ottenuto un risultato incredibile per l’Italia, che sarà il primo beneficiario del Recovery Fund con 209 miliardi. Ma, storicamente, l’Italia è anche tra i Paesi che ha saputo sfruttare meno i fondi europei. In particolare, il Sud ha conquistato la maglia nera per l’incapacità della politica di stilare programmi operativi efficienti, al fine di utilizzare le diverse linee di finanziamento europeo. Con il Recovery non sarà più semplice, diciamocelo chiaramente. Da un lato c’è il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, tracciato dallo stesso Conte e approvato dopo la fine del suo secondo governo. Dall’altro ci sono migliaia di amministratori locali, che devono declinare quell’ottimo piano sui propri territori. E per farlo hanno bisogno di essere indirizzati al meglio. Questo è l’obiettivo che sto perseguendo, organizzando incontri formativi in diverse regioni del Sud. Oggi a Isernia ho fatto una promessa a Castrataro e ai rappresentanti della lista M5S: nei prossimi mesi mi farò promotrice di una serie di appuntamenti formativi, rivolti soprattutto ai giovani. Il Pnrr è una sfida da vincere e, per far rinascere il nostro territorio, si deve partire dallo studio degli strumenti per l’impiego di questa enorme mole di denaro. Da Isernia può partire un nuovo corso: il capoluogo pentro può diventare una città europea ed essere di esempio per l’intera regione”.