Rapinatrice in farmacia, disperata e pronta a tutto. Epilogo di un dramma sfiorato

I dettagli dell’arresto (grazie anche ad un dipendente della farmacia) spiegati in commissariato a Termoli

Verso le 8 di sera di domenica scorsa un grave episodio di cronaca si è verificato a Termoli. Una donna di 37 anni residente a Termoli è entrata nella Farmacia Trabocchi con una siringa in mano per portare via l’incasso della giornata. I dettagli della rapina sono stati resi noti nella conferenza stampa che si è tenuta questo pomeriggio, lunedì 13 settembre, presso il Commissariato di Polizia di Termoli alla presenza della Vice Questore Maria Concetta Piccitto. La donna una volta entrata all’interno della farmacia che in quel momento era vuota si è diretta verso il bancone, scavalcandolo, e puntando alla cassa. Dopo aver fatto razzia di tutti i soldi in cassa è però stata bloccata da un dipendente della Farmacia che è poi riuscito a mettere in fuga la 37enne, fuggita a mani vuote. Mentre scappava la donna ha perso lo zaino con all’interno un coltello a lama lunga. Fondamentale, così come sottolineato anche dalla Vice Questore- è stata la collaborazione con i cittadini. A far scattare l’allarme, infatti, è stata proprio la chiamata di un cittadino al 113 che sentiva le urla provenire dalla farmacia. Utilissima anche la descrizione della donna che indossava un giubbotto invernale. Particolare non da meno il colore dei capelli: rosso. Immediatamente i poliziotti si sono messi sulle tracce della donna che era poi tornata a casa e si era cambiata per non farsi riconoscere. La 37enne, già nota alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, è stata arrestata e posta ai domiciliari. ‘È grazie ai cittadini e alla conoscenza marcata del territorio da parte della Polizia che è stato possibile rintracciare ed arrestare la rapinatrice’. Invitiamo sempre i cittadini alla collaborazione che è utilissima, ha concluso la Vice Questore.