Rapina al Sigma, due ragazzini gli autori

Non si è fatta attendere la risposta delle forze dell’ordine, dopo l’ennesima rapina, quella ai danni del supermercato Sigma sul Terzo Corso, lunedì scorso, in serata a Termoli.

Due ragazzi termolesi di 17 e 18 anni già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati a piede libero dagli uomini del Commissariato locale di Polizia per rapina a mano armata e danneggiamento. A portare gli agenti sulle loro tracce sono state le telecamere di videosorveglianza presenti in zona che hanno registrato i movimenti dei due prima e dopo il colpo e hanno fornito elementi di colpevolezza. In particolare da uno dei filmati gli agenti hanno riconosciuto il volto e lo zaino del 17enne che era stato fermato pochi giorni prima per un controllo.

Il registratore di cassa, il coltello e un paio di scarpe da tennis utilizzati durante la rapina sono stati ritrovati dagli agenti del Commissariato abbandonati in via Cuoco, nelle vicinanze del supermercato Sigma. Quando la Polizia ha effettuato la perquisizione a casa del 17enne ha trovato anche il contante provento della rapina e il giovane ha immediatamente confessato accusando l’amico. La posizione del 18enne è ancora al vaglio. A destare particolare sconcerto e allarme sociale è sia l’età dei due sia il fatto che il colpo pare essere stato pianificato pochi minuti prima.