Raffiche fino a 104 km/h: basso Molise sotto la morsa del vento. La Protezione Civile: «Uscire solo se necessario»

Un vento a 104 km orari sta spazzando dal primo pomeriggio di oggi, 17 settembre, la costa bassomolisana creando ingenti danni alle strutture in legno e alle transenne dei cantieri. Come si vede dalla foto che ci è stata inviata da alcuni lettori alcune strutture in legno sono ‘crollate’ spezzate dal vento e hanno distrutto delle auto in sosta.

Tantissime le segnalazioni per le raffiche di vento in basso Molise dove i vigili del fuoco sono stati costretti ai lavori straordinari in praticamente tutti i centri più grandi. Centralini intasati con richieste di intervento per transenne crollate e rami degli alberi divelte dal vento.

A San Martino in Pensilis l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Di Matteo ha invitato la cittadinanza a prestare la massima attenzione ed ad uscire di casa solo se strettamente necessario visto il vento forte che ha raggiunto anche il paese.

Problematica anche la situazione su diverse strade provinciali, tra cui quelle che collegano Termoli con Guglionesi dove i rami crollati e gli alberi abbattuti hanno bloccato la circolazione delle auto. Questa ondata di maltempo era stata annunciata dalla Capitaneria di Porto che parlava di forti venti di burrasca durante tutto il fine settimana in basso Molise.

LA NOTA DELLA PROTEZIONE CIVILE

Termoli. Viste le condizioni meteorologiche in crescente peggioramento e che stanno creando numerose criticità sul territorio comunale, si invita la popolazione ad uscire solo se strettamente necessario e nel caso prestare la massima attenzione. 

Gli operai comunali, i vigili del fuoco e le forze dell’ordine sono operativi per le necessarie messe in sicurezza e per prestare assistenza alla popolazione.

I DANNI CAUSATI A TERMOLI