Q Talk ha trovato l’apprezzamento del pubblico: appuntamento in autunno

Numeri importanti per la prima mini stagione: il format dinamico ha conquistato i lettori

Un format vincente, moderno e vivace, che ha conquistato subito l’apprezzamento del pubblico, degli ospiti e di quanti ruotano intorno al mondo dell’informazione. Q Talk chiude la prima mini stagione, pensata principalmente per tastare il riscontro degli spettatori rispetto alla formula innovativa, con un bilancio più che lusinghiero. Sia di pubblico, sia di critica. Quasi 35mila visualizzazioni in totale per le tre puntate, con il picco di 15mila nell’ultima trasmissione che ha vista la sfida, in esclusiva, tra il presidente Toma e la capogruppo Pd Micaela Fanelli. Il format è stato mandato in onda, sempre in diretta, sulle varie piattaforme: pagine social del Quotidiano del Molise, Radio Valentina, Molise nel Cuore, Termoli Tv, canali Youtube e Twitch della testata.

Il format è stato, inoltre, replicato per altri appuntamenti come la Processione del Venerdì Santo di Campobasso che ha fatto registrare oltre 55mila visualizzazioni.

Il Quotidiano del Molise ha puntato e punterà molto sulla formula del coinvolgimento attraverso le dirette. Tanto le trasmissioni, quanto gli eventi possono essere commentati in diretta dal pubblico che ha la possibilità di esprimere opinioni e formulare domande.

«Puntiamo molto sull’interazione con il nostro pubblico e con i cittadini – ha commentato il direttore responsabile del Quotidiano del Molise Giuseppe Rocco. Questa micro stagione è stata una sorta di test esplorativo e la risposta dei cittadini è stata entusiasmante. Anche per questo abbiamo deciso di confermare Q Talk per la prossima annata e a partire dall’autunno saremo nuovamente in diretta. I numeri ci stanno dando ragione e continueremo a lavorare a nuove iniziative editoriali privilegiando sempre le dirette e il contatto stretto con la gente.»   

«Il coinvolgimento del pubblico, i collegamenti in esterno, la possibilità di raggiungere ospiti ovunque – ha detto Mimmo di Iorio, conduttore e direttore editoriale – hanno rappresentato il valore aggiunto che ci ha permesso di registrare un seguito importante. Il format è stato apprezzato e i numeri sono stati notevoli. Diamo appuntamento ai nostri lettori in autunno quando il clima politico si farà incandescente per via della campagna elettorale per Regionali e Politiche che sarà alle porte e pertanto si preannuncia una stagione importante.»  

A partire dal prossimo non solo Q Talk, ma anche la trasmissione sportiva e tanti altri appuntamenti che ci auguriamo possano coinvolgere e trovare l’apprezzamento dei nostri fedeli lettori.