Punto nascita, «con la sospensiva chiederemo le dimissioni del Commissario»

Il sindaco di Termoli, Francesco Roberti, tuona dopo la decisione dei vertici Asrem di impugnare il ricorso al Tar Molise presentato da primi cittadini e mamme

REDAZIONE TERMOLI

«Se il Tar dovesse accordare la sospensiva nell’udienza del 24 chiederemo le dimissioni dei commissari alla sanità». Non le manda a dire Francesco Roberti, sindaco di Termoli. Intervenuto a margine della conferenza stampa convocata dal Comitato “Voglio nascere a Termoli” per rilanciare la manifestazione di domenica 21 luglio alle 21, Roberti ha commentato la decisione dell’Asrem di impugnare il ricorso presentato dai sindaci del basso Molise e dalle mamme contro la chiusura del punto nascita del San Timoteo. «Dispiace vedere che il commissario ha impugnato la nostra sospensiva. Questo mi lascia un profondo rammarico – ha affermato Roberti – perché si tratta di continuare a spendere i soldi pubblici in un ricorso contro i cittadini invece che nel miglioramento del San Timoteo. Se il 24 otterremo la sospensiva faremo una protesta per chiedere le dimissioni del commissario. Una volta che il Tar ha concesso la sospensiva – ha proseguito il primo cittadino – mi sarei aspettato un impegno a trovare un ginecologo che, invece, è una cosa che stiamo facendo noi sindaci che abbiamo contattato alcuni medici che sono disponibili a venire a vivere e lavorare a Termoli. Se questo lavoro fosse stato fatto da prima non ci sarebbe stata la chiusura del punto nascita». E mentre Roberti si è detto sicuro che «il 24 otterremo la soddisfazione che cerchiamo», è anche convinto che «il loro obiettivo è quello di chiudere il San Timoteo. La sospensiva è stata accordata perché non è stata approntata la rete emergenziale e quindi la chiusura del punto nascita sarebbe stata ancora più pericolosa del lasciarlo aperto. Se il loro obiettivo, però, resta quello di chiudere l’ospedale, come singoli sindaci attueremo un format che è già stato fatto in un altro Comune con una ordinanza precisa tesa a diffidare sia la direzione Asrem che i Commissari per ogni fatto penalmente rilevante. Se le loro azioni metteranno a rischio le vite umane devono prendersene le loro responsabilità». Sulla questione è intervenuto anche il consigliere regionale Vittorino Facciolla che in un post Facebook ha messo in evidenza il corto circuito istituzionale che si è verificato sulla questione del punto nascita. «L’Asrem avrebbe conferito al prof. Scoca di resistere davanti a TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) contro il provvedimento che sospendeva la chiusura del Punto Nascita di Termoli e quindi contro i sindaci, decine di partorienti, contro gli stakholder e migliaia di persone che in questi giorni stanno lottando per il sacrosanto diritto alla sanità e alla salute. Se ciò fosse vero saremmo evidentemente di fronte ad un cortocircuito istituzionale senza precedenti e di una gravità inaudita. Solo qualche giorno fa, infatti, il presidente Toma aveva dichiarato che, con un provvedimento di Giunta, la Regione aveva dato incarico all’avvocatura regionale, di sostenere i sindaci e le amministrazioni locali nel ricorso contro la chiusura del Punto Nascita. Cosa succede quindi? L’Asrem (che tutti sanno che che è l’azienda sanitaria regionale del Molise ) si pone contro la Regione, che è il suo stesso datore di lavoro e la Regione, che solo una settimana fa ha dichiarato di essere dalla parte dei molisani e del territorio, dimostrerebbe ancora una volta la sua assoluta inadeguatezza. Speriamo che tutto questo non sia vero ma se lo fosse saremmo di fronte alla più grande presa in giro per i molisani e l’unico modo che la Regione avrebbe per salvare la faccia sarebbe quello di rimuovere il legale rappresentante dell’azienda sanitaria locale. Infine, il paradosso nel paradosso è che l’incarico al prof. Scoca lo pagheranno proprio i molisani, che quindi pagheranno un avvocato per essere fregati».

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com