Psicosi furti a Venafro, carabinieri nel “mirino”

Escalation di colpi nelle case negli ultimi giorni

È psicosi collettiva per i furti nelle abitazioni a Venafro e magari c’è anche qualche esagerazione. Come quella che gira in rete, relativamente ai Carabinieri di Venafro, accusati di non rispondere neanche al telefono. È un noto giornalista venafrano, Angelo Bucci, che lancia la “bomba” sulla sua bacheca Fb, pronto ad assumersi la responsabilità – dice lui – delle sue affermazioni. Che non sono roba da poco conto e che noi riportiamo come cronaca. Infatti Bucci in un suo post afferma:

«CHIAMATE I CARABINIERI! MA I CARABINIERI NON RISPONDONO – Sono giorni di crescente timore a Venafro, per i continui raid di malviventi che stanno mettendo a segno una raffica di “colpi” in ville e appartamenti. Notato il grido di allarme lanciato sul web da una giovane madre (ho allegato lo screen), ho immediatamente chiamato il 112. Due volte, in rapida successione. In entrambi i casi il telefono ha squillato a vuoto. Allora ho chiamato direttamente i carabinieri di Venafro, al numero 0865914600 (quello ufficialmente indicato sul sito pagine bianche). Due chiamate a vuoto, anche in questo caso. Fortunatamente, essendo in possesso del numero privato del comandante della Stazione CC di Venafro, sono riuscito comunque a segnalare quanto stava accadendo. Si invoca tanto la “tempestiva collaborazione del cittadino”, ma il cittadino vogliamo metterlo nelle condizioni di poter interagire? Pronto ad assumermi le responsabilità di quanto ho scritto».

E sicuramente le affermazioni di Bucci solleveranno un polverone. Noi siamo sicuri che se i Carabinieri non hanno potuto rispondere è proprio perché avevano le linee intasate a causa della psicosi collettiva che ha coinvolto tutti i venafrani rimasti scossi per l’escalation di furti nelle case degli ultimi giorni.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com