Programma operativo sanitario, il Comitato pro Cardarelli ufficializza il ricorso al Tar Molise

Lo ha annunciato il presidente, il dott. Cosimo Dentizzi

«Il Comitato pro Cardarelli di Campobasso – si legge in una nota a firma del presidente, il dott. Cosimo Dentizzi – ha deliberato di proporre ricorso dinanzi al Tar Molise per l’annullamento del Programma operativo 2019-2021 approvato dal Commissario ad acta Donato Toma con il DCA 94/2021. Il provvedimento, infatti, è stato adottato senza il benché minimo confronto preventivo con il territorio ed in assenza di dati istruttori la cui acquisizione avrebbe dovuto necessariamente orientare le scelte di programmazione, le quali, non a caso, risentono di gravi incongruenze e profili di contraddittorietà, in particolare per quanto concerne taluni ambiti specifici e oltremodo sensibili, quali il comparto delle malattie tempo-dipendenti, sui quali si invocherà l’intervento giurisdizionale, in linea con quanto già deciso dal Comune di Campobasso. Il Comitato, peraltro, ritiene che il presunto approssimarsi della scadenza del suddetto atto (2019-2021) non costituisca un argomento idoneo a rinunciare ad impugnarlo, tenuto conto che non vi sono elementi per ritenere che il nuovo PO 2022-2024 sia imminente, ed appare, al contrario, assai probabile che la sua gestazione richiederà tempi più lunghi, così peraltro già accaduto per i precedenti piani 2015-2018 e 2019-2021, approvati con anni di ritardo. Oltretutto, l’organizzazione delineata nel nuovo Piano richiede un intervento correttivo urgente, al fine di non compromettere la continuità assistenziale e quindi pregiudicare irreversibilmente il diritto alla salute dei molisani. Per questi motivi, il Comitato pro Cardarelli di Campobasso comunica di aver conferito mandato agli avvocati Mariano Morgese, Pino Ruta, Margherita Zezza e Massimo Romano di proporre ricorso dinanzi al Tar Molise per l’annullamento del Programma operativo 2019-2021 approvato dal Commissario ad acta Donato Toma con il DCA 94/2021».