Primo maggio, il mercato si trasferisce a San Lazzaro

Pma

Mercato cittadino, il Comune approva le richieste dei comitati dei cittadini e ‘trasferisce’ ambulanti e bancarelle nel quartiere San Lazzaro in occasione dei festeggiamenti di San Giuseppe Lavoratore del primo maggio. Lo ha stabilito, con una recente delibera, la Giunta di Palazzo San Francesco che ha stilato il calendario delle giornate in cui il mercato non si svolgerà, o sarà posticipato o anticipato, per la concomitanza di festività ed eventi particolari. Una misura che anticipa le novità sui mercati previste nel nuovo regolamento specifico che è attualmente in fase di elaborazione da parte della II Commissione consiliare del Comune, presieduta dal consigliere Gianni Fantozzi. In base all’atto varato dell’esecutivo pentro, un mercato ‘straordinario’ si terrà a San Lazzaro martedì primo maggio, in concomitanza con lo svolgimento delle manifestazioni previste nel quartiere Nord di Isernia per la festività di San Giuseppe Lavoratore. Per l’occasione, si è deciso di anticipare a tale data il mercato previsto per sabato 2 giugno, che cadrebbe nella festa della Repubblica.

Tra gli altri provvedimenti stabiliti, la Giunta ha deliberato di sopprimere i mercati sabato 19 maggio, giovedì 28 giugno e giovedì 27 settembre in quanto coincidenti con le fiere; di sopprimere i mercati di giovedì 01 novembre (festività Tutti i Santi) e sabato 08 dicembre (festa dell’Immacolata Concezione) dato che per l’effettuazione del mercato nelle giornate di festività occorrerebbe assicurare sia il servizio straordinario della sorveglianza da parte della Polizia Municipale, che un ulteriore intervento di pulizia delle strade al termine delle operazioni di sgombero delle postazioni mercatali comportanti aggravi di spese per l’Ente comunale; di determinare in 49 i giorni di mercato del giovedì e 50 i giorni di mercato del sabato. Intanto la seconda commissione lavora alla riorganizzazione dei mercati. Alcuni dettagli sono stati anticipati dal presidente Gianni Fantozzi nel corso dell’ultimo Consiglio comunale. L’obiettivo è quello di rendere lo svolgimento del mercato ancor più fruibile da parte dei cittadini, garantendo allo stesso tempo l’incolumità pubblica.

“Ci sarà un percorso largo tre metri – aveva anticipato il consigliere di maggioranza – per consentire l’accesso dei mezzi di soccorso. Saranno liberate due traverse”. Accanto alla tradizionale collocazione al centro storico, la Commissione consiliare sta studiando anche altre iniziative dedicate altre aree della città. “Nella parte alta di Isernia – aveva rivelato Fantozzi – ci sarà la possibilità di allestire un mercato specializzato per un giorno della settimana. Stiamo vedendo come organizzarlo, ma siamo a buon punto coi lavori e presto l’argomento sarà portato all’attenzione del Consiglio”. Il consigliere aveva preferito non anticipare altre novità preferendo presentare prima tutte le proposte all’attenzione dei sindacato ambulanti e commercianti e ai sindacati di categoria.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli