Primarie Pd, si vota domenica 3 marzo. Tutti i seggi aperti in Molise

Gli elettori potranno recarsi alle urne dalle 8 alle 20. I non iscritti al Pd dovranno pagare 2 euro

Saranno 80 i seggi allestiti in Molise (reperibili sul sito pdmolise.it) in occasione delle primarie del Partito Democratico, che si svolgeranno domenica 3 marzo, dalle 8 alle 20.
Oltre 250 volontari, tra presidenti e scrutatori, saranno impegnati per garantire il regolare svolgimento della consultazione. Per l’elezione del segretario e dell’assemblea nazionale e regionale del Partito Democratico, potranno votare tutti i cittadini che dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del PD e di sostenerlo alle prossime elezioni.
Per votare sarà necessario esibire il documento di riconoscimento e la tessera elettorale. I non iscritti al Pd dovranno pagare un contributo simbolico di due euro, mentre gli iscritti non saranno tenuti a farlo. Gli elettori riceveranno due schede: una per il congresso nazionale, l’altra per il regionale, sulla quale troveranno i nomi dei tre candidati alla segreteria che hanno ottenuto più voti alla convenzione. Votando il candidato segretario, si sceglierà anche la lista a lui collegata per eleggere i delegati che entreranno a far parte dell’Assemblea nazionale e regionale.
Per la segreteria nazionale si sfidano Maurizio Martina, Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti; per il regionale sono, invece, in campo Stefano Buono, Vittorino Facciolla e Michele Durante. Alle ultime Primarie per il segretario nazionale, quelle del 2017, votarono quasi 2 milioni di persone, mentre a quelle del 2013 quasi 3 milioni: entrambe le volte ad imporsi fu Matteo Renzi. Alle ultime regionali, invece, quelle del febbraio 2014 nelle quali si impose Micaela Fanelli, votarono quasi 17mila persone. Un record assoluto per il Molise. Si trattava del periodo d’oro del Pd, quello del 40% alle Europee. Oggi le cose sono totalmente cambiate per il Partito Democratico che sta cercando un faticoso rilancio. Pertanto l’obiettivo regionale è quello di arrivare ai 10mila votanti. Nel 2014 si impose Micaela Fanelli con 9.340 voti. La sfidante Laura Venitelli si fermò a 7.544 preferenze.