Presidenza Provincia, il Pd punta su Giuseppe Caporicci

Oggi alle 12 il termine per la presentazione delle liste. Si vota il prossimo 3 settembre

ADIMO

REDAZIONE CAMPOBASSO

La notte porta, anzi deve portare obbligatoriamente consiglio al centrodestra, visto che il termine per la presentazione delle liste a sostegno del candidato presidente della Provincia di Campobasso scade oggi alle 12. I nomi sono sempre quelli di Francesco Roberti, sindaco di Temoli in quota Forza Italia e sostenuto da diversi comuni del basso Molise e Alessandro Amoroso, sindaco di Petrella Tifernina, “sponsorizzato” dall’assessore regionale, Vincenzo Niro (Popolari per l’Italia), dal presidente del Consiglio, Salvatore Micone e da molti centri del Molise centrale oltre che già consigliere a Palazzo Magno con le deleghe alla Programmazione, al Piano triennale delle Opere Pubbliche e all’Edilizia Scolastica.

Tra i due la differenza la farà il voto ponderato degli amministratori in base alla popolazione dei Comuni di riferimento, ma è facile immaginare che questo criterio premierebbe Roberti che avrebbe dalla sua la maggioranza al Comune di Termoli e alcuni centri più popolosi del basso Molise a scapito di Amoroso che farebbe man bassa nei centri del Molise centrale che, però, hanno una popolazione mediamente inferiore. Tutto dipenderà dalla volontà, da parte della coalizione, di esprimere un candidato che rappresenti un’area piuttosto che un’altra.

Sulle altre sponde, dopo la già nota astensione del Movimento Cinque Stelle, che ha pure respinto, in Consiglio comunale a Campobasso, la mozione del centrosinistra che invitava il sindaco Gravina a candidarsi giudicando, lo stesso primo cittadino, «deprimente, in questo momento, fare il presidente della Provincia», la “sorpresa” starebbe arrivando dal Pd. Sì perché i democrat sono impegnati a raccogliere le firme per la candidatura di Giuseppe Caporicci, sindaco di Portocannone, al vertice di Palazzo Magno e, naturalmente, espressione della linea decisa dal segretario regionale, Vittorino Facciolla, la cui gestione porta comunque in dote le sconfitte dei sindaci uscenti del Pd di Campobasso (Battista fuori dal ballottaggio) e Termoli (Sbrocca battuto al secondo turno). Ad ogni buon conto il centrosinistra, numeri alla mano, parte nettamente indietro rispetto al centrodestra che ha comunque dalla sua la maggioranza al Comune di Termoli (il secondo più popoloso della regione).

Tutto comunque sarà ufficiale entro le 12 di oggi quando le liste a sostegno dei candidati presidenti dovranno essere consegnate all’ufficio elettorale della Provincia in vista delle elezioni (riservate ai sindaci e ai consiglieri degli 84 Comuni) che si terranno il prossimo 3 settembre.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com