Presentato progetto di valorizzazione per l’area della foce del Trigno

Gli studenti della scuola secondaria di primo grado hanno consegnato l'elaborato all'assessore Contucci e al sindaco Travaglini

REDAZIONE

Le classi seconde della Scuola secondaria di primo grado di Montenero di Bisaccia hanno presentato nella mattinata di ieri, presso la sala consiliare, un progetto di valorizzazione dell’area della foce del fiume Trigno. L’iniziativa, patrocinata dal Comune e finalizzata all’elaborazione di una proposta tesa a salvaguardare il territorio e a migliorare la fruibilità del luoghi, è stata consegnata ufficialmente all’assessore all’Ambiente Simona Contucci e al primo cittadino Nicola Travaglini, presenti all’incontro insieme con l’assessore alla Cultura e Turismo Massimo Di Stefano e al consigliere Pasqualino D’Ascenzo; per la minoranza era presente il consigliere Nicola Palombo. Alla presenza della Dirigente scolastica Patrizia Ancora, delle docenti che hanno accompagnato i ragazzi nella realizzazione del progetto, del presidente dell’associazione Ambiente Basso Molise Luigi Lucchese e di altri ospiti, i giovani studenti hanno proiettato alcune immagini evocative sulla bellezza della natura e sull’importanza della biodiversità per la nostra vita, sottolineando come la foce del Trigno sia molto ricca di flora e fauna uniche per il nostro territorio. Gli alunni della 2A, 2B e 2C, hanno fornito un dettagliato resoconto delle uscite effettuate presso la foce del Trigno, nel corso delle quali hanno potuto apprendere dall’esperto Luigi Lucchese tutti i dettagli delle dune, delle piante e degli animali, specie degli uccelli migratori, presenti in quest’area di Montenero di Bisaccia. Al termine dell’ampia illustrazione, i ragazzi hanno consegnato il progetto agli amministratori comunali, definendolo accessibile, fruibile e inclusivo, con la speranza che anche la Regione Molise possa dare seguito all’iter di approvazione della Riserva Naturale Foce del Trigno, già deliberata negli anni scorsi in Consiglio comunale. «Sono davvero commossa – ha detto nel suo intervento l’assessore Simona Contucci, visibilmente emozionata – per questo bellissimo lavoro che avete realizzato. Sappiate che porteremo avanti i vostri progetti. È giusto ribadire le potenzialità di quest’area e noi lo faremo anche con gli enti sovracomunali. Ringrazio il presidente di Ambiente Basso Molise, Luigi Lucchese, che ci ha dato l’idea dell’istituzione della Riserva Naturale Foce del Trigno; ringrazio inoltre la dirigente Patrizia Ancora, tutti i docenti e gli esperti che hanno collaborato a questa iniziativa e, ovviamente, tutti i ragazzi che hanno prodotto questo  bellissimo progetto». «Avete fatto un lavoro eccezionale – ha commentato subito dopo il sindaco Travaglini – e per questo vi ringrazio molto. È vero, bisogna partire dalla tutela dell’ambiente e riconoscere che la nostra prima ricchezza è proprio il nostro territorio. Ed è molto bello per me aver potuto constatare l’alto senso di responsabilità che vi ha contraddistinto in questo progetto: tutto ciò mi fa ben sperare per il futuro di quest’area». «Abbiamo trovato un nido di fratino – ha affermato tra le altre cose Luigi Lucchese nel corso del suo intervento di saluto e ringraziamento – e abbiamo messo in atto azioni di  salvaguardia perché la zona era interessata dal passaggio di mezzi meccanici che dovevano effettuare il dragaggio dell’area portuale; per fortuna le uova sono integre e il nido ha continuato ad essere protetto dai fratini che lo hanno costruito. Ringrazio voi ragazzi per tutto quello che avete fatto – ha detto infine Lucchese – e voglio ricordare alla Regione Molise che la Riserva Naturale della Foce del Trigno è richiesta a gran voce dalla gente, come dimostra questa bellissima esperienza proposta dagli studenti di Montenero di Bisaccia». L’evento, dopo gli altri interventi di ringraziamento del consigliere Palombo, della Dirigente Patrizia Ancora e di altri ospiti, si è concluso con un piccolo  rinfresco e la consegna ai ragazzi di alcune piante di mirto messe a disposizione dal vivaio di Petacciato.

 

 

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com