Presentato ad Isernia il festival della Zampogna 2022 di Scapoli con Eugenio Bennato

La manifestazione si svolgerà nel paese ai piedi delle Mainarde il 30 e 31 luglio prossimi

Eugenio Bennato ospite di “lusso” a Isernia per la presentazione della 46esima edizione del festival della zampogna di Scapoli che si svolgerà nel paese ai piedi delle Mainarde 30 e 31 luglio prossimi. Eugenio Bennato parteciperà al festival con il suo gruppo di musica popolare, portando la manifestazione a livelli di interesse nazionale. L’edizione 2022 è stata presentata nel patio di Palazzo San Francesco a Isernia con il sindaco del capoluogo pentro, Piero Castrataro e l’assessore regionale alla Cultura, Vincenzo Cotugno.

Bennato è uno dei fondatori della Nuova Compagnia di Canto Popolare (1969) e dei Musicanova (1976) insieme a Carlo D’Angiò. È autore di diverse colonne sonore tra cui quella dello sceneggiato televisivo L’eredità della priora (1980), tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Alianello, e La stanza dello scirocco, per la quale vinse nel 1999 il Nastro d’argento per la miglior colonna sonora.

Ottiene due successi commerciali nel 1986 con il brano “Sole sole” (presente anche nella colonna sonora del film Rimini Rimini) e, soprattutto, nel 1989 con “Le città di mare”, cantata in coppia con il fratello Edoardo. Nel 1990 partecipa al Festival di Sanremo assieme a Tony Esposito con Novecento aufwiedersehen. Successivamente torna alla sperimentazione e la ricerca nel campo della musica popolare del sud abbandonando per qualche anno le ribalte nazionalpopolari.

Nel 1998 fonda il movimento Taranta Power con l’intento di promuovere la Taranta attraverso musica, cinema e teatro. Nel 1999 esce l’album omonimo: Taranta power. Compie una tournée internazionale lo stesso anno (chiamata Taranta Power) nell’est Europa: Belgrado, Sarajevo, Ragusa (Croazia), Tallinn, Varsavia, Praga, Pristina, Skopje.

Tra il 2000 e il 2001 pubblica: Lezioni di tarantella e Tarantella del Gargano, raccolte di tarantella meridionale. Nello stesso periodo inizia la tournée italiana Lezioni di tarantella. Anche in questi anni effettua una tournée all’estero: Marocco, Tunisia, Canada, Australia, Argentina, U.S.A., Spagna, Francia e Algeria. In quell’anno fonda a Bologna la “Scuola di Tarantella e danze popolari del Mediterraneo”, prima scuola in Italia con lo scopo di recuperare, studiare e divulgare i balli popolari del sud Italia.

Il 1º dicembre 2018 festeggia i vent’anni di Taranta Power con un grande festival in piazza del Plebiscito, Napoli, con ospiti i grandi maestri della Taranta e tre grandi voci femminili del sud a reinterpretare brani popolari: Arisa, Dolcenera, Pietra Montecorvino.