Post elezioni, Fallica: «Ora per il M5S Stati Generali e nuovo capo politico»

Chiede a gran voce “gli Stati Generali e il nuovo capo politico” uno dei facilitatori del MoVimento 5Stelle Molise nonché consigliere comunale di Petacciato, Matteo Fallica. Dopo il risultato delle Referendum che ha visto la vittoria del sì e quindi il taglio dei parlamentari (da sempre cavallo di battaglia del MoVimento) e dopo il risultato delle elezioni regionali Fallica ha voluto fare una sua analisi. “La vittoria del Sì al referendum è stata la vittoria del popolo italiano. Ed è solo un primo passo sulla via delle riforme istituzionali. Certo, il M5S è stato capace di dare voce a questa diffusa esigenza di cambiamento, credendoci fino in fondo. Il risultato del referendum non può tuttavia far passare in secondo piano l’esito negativo delle elezioni regionali e comunali, che giunge dopo altri insuccessi nelle competizioni elettorali degli ultimi due anni, dalle amministrative alle regionali.È inutile puntare il dito contro le persone o recriminare sulle responsabilità dei singoli. Mi sembra molto più importante prendere atto degli errori compiuti e avviare un nuovo corso, per ridefinire obiettivi, programmi, strategie. Mi associo pertanto alla proposta di tanti attivisti e portavoce di fissare in tempi rapidi la data degli Stati Generali del MoVimento per discutere di ogni problema, confrontare le diverse idee in campo e poi votare il nuovo capo politico.Non c’è tempo da perdere.Il M5S è al governo dell’Italia, è tuttora la prima forza parlamentare e ha ancora tanto da dare al Paese, ma quest’appuntamento di confronto interno e rilancio politico non può più essere rinviato”.