Posizioni reddituali e prestazioni sociali agevolate, Unimol e GdF insieme

E’ stato sottoscritto tra l’Unimol e il comando regionale Molise della Guardia di Finanza il protocollo di intesa sulle attività di controllo in materia di posizioni reddituali e prestazioni sociali agevolate. Il protocollo di intesa ha visto la firma del magnifico rettore dell’Unimol, Luca Brunese, e del comandante regionale Molise della Guardia di Finanza, generale di brigata Salvatore Refolo. Nel protocollo di intesa sono delineate, stabilite e definite, nel quadro dei rispettivi fini istituzionali, le linee di reciproca collaborazione finalizzate ad assicurare una più intensa attività di controllo in materia di posizioni reddituali e di prestazioni sociali agevolate. “Punto cardine dell’accordo – si legge in una nota stampa – sarà lo scambio di dati, informazioni e notizie, anche attraverso lo sviluppo e l’utilizzo di strutture e procedure informatiche che consentiranno un adeguato e attento monitoraggio delle posizioni beneficiarie di agevolazioni sulla scorta delle attestazioni Isee prodotte dagli studenti rafforzando, in tal modo, il sistema di prevenzione e contrasto di quelle condotte lesive degli interessi economici e finanziari pubblici connessi alle facilitazioni contributive universitarie concesse, E’ stata anche manifestata la volontà di diffondere e sviluppare i propri specifici valori culturali e sociali ed incentivare l’accrescimento professionale dei propri appartenenti. In tale ottica, con riferimento all’educazione alla legalità e alla prevenzione dell’evasione fiscale e delle violazioni finanziarie, delle falsificazioni, delle violazioni dei diritti d’autore e dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti saranno promossi percorsi formativi congiunti. Ulteriori attività formative saranno destinate ai dipendenti dell’Università su tematiche tributarie e fiscali, nonché in materia di prevenzione e repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione. Con la firma del protocollo la collaborazione tra l’Unimol e la Guardia di Finanza è aggiunta di un altro tassello importante, confermando l’interesse comune a sostenere e garantire la legalità economica e finanziaria nel contesto socio-territoriale di riferimento”.