Pos, Ientilucci (Assoconsum): “Ulteriore impoverimento per la nostra sanità”

«Il Pos così come è stato strutturato non apporta benefici al nostro sistema sanitario, anzi, costituisce uno strumento di ulteriore impoverimento per la nostra sanità. Non dimentichiamo che la salute è un bene fondamentale da tutelare. Bisogna preservare cio che già esiste sul nostro territorio e aggiungere, vista la difficoltà nei collegamenti, nuovi servizi». Così Corrado lentilucci, presidente di Assoconsum Molise, in merito al Pos.

«Si tratta di un piano che non è stato tarato sul territorio, sulle esigenze dei molisani – continua lentilucci – si tratta di una programmazione che probabilmente ha trovato origine altrove ed è stata calata sul nostro territorio. La chiusura del punto nascita di Termoli e la chiusura dell’emodinamica ad Isernia sono solo alcuni dei punti che dimostrano l’inadeguatezza del Piano. C’è bisogno – aggiunge lentilucci – di ascoltare il territorio e le sue esigenze; bisogna lavorare con le istituzioni locali. C’è la possibilità di dispore di fondi straordinari ma per fare questo bisogna ripensare la sanità molisana e comprendere le esigenze che ogni territorio esprime, dall’altissimo Molise alla costa. Se proprio vogliamo provare a garantire ancora autonomia alla nostra regione, dobbiamo lavorare affinché siano presenti i servizi essenziali e tra questi la sanità è prioritaria. E necessario un piano che mostri programmazione e una nuova visione della sanità sul nostro territorio».