Porte d’Europa, trionfa l’Istituto “Pertini-Montini-Cuoco” di Campobasso

Concorso Porte d’Europa, un premio per gli studenti dell’Istituto Professionale “V. Cuoco” di Campobasso.

I ragazzi dell’attuale classe V A, indirizzo Socio Sanitario, dell’Istituto di corso Bucci hanno partecipato da protagonisti all’iniziativa promossa dal Ministero dell’istruzione in collaborazione con il “Comitato 3 Ottobre” con un lavoro particolarmente apprezzato dalla commissione esaminatrice che gli è valso un premio.

L’obiettivo del concorso è rafforzare nei giovani consapevolezza e conoscenza sui temi del fenomeno migratorio, dei diritti umani dei rifugiati e dei richiedenti asilo, anche attraverso confronti diretti e momenti formativi.

Gli studenti molisani si sono distinti tra i coetanei italiani e di altri Paesi europei e sono stati premiati per un’intervista in lingua inglese e francese, in collegamento online con una scuola greca, ad un migrante sbarcato a Lampedusa con una storia tragica di lutti e gravi vicissitudini, ma che ora vive ben integrato in uno dei paesi del Molise. Il lavoro si è concluso con la redazione di un ebook contenente, tra l’altro, anche un racconto scritto dalla studentessa Milena Cardo intitolato “La nuova vita di Ada, storia di un migrante superstite,” molto gradito dalla commissione giudicatrice, nonché un disegno sul tema realizzato dallo studente Luca Romano.

Agli Organi di Informazione Loro Sedi

Ai ragazzi della classe V A Socio Sanitario vanno le congratulazioni del Dirigente Scolastico, Prof. Umberto Di Lallo, e di tutto l’Istituto per l’impegno profuso ed i brillanti risultati conseguiti.

La premiazione avverrà nell’ambito dell’evento Welcome Europe in programma dal 30 settembre al 3 ottobre 2022, grazie all’ organizzazione Comitato Lampedusa 3 ottobre 2013, nell’isola teatro degli sbarchi e testimone del naufragio che provocò 368 morti accertati tra uomini, donne e bambini e circa 20 dispersi presunti, una delle più gravi catastrofi marittime nel Mediterraneo all’inizio del XXI secolo.

Lampedusa, l’isola più estesa dell’arcipelago delle Pelagie, è divenuta, nei fatti e nell’immaginario, la prima “Porta d’Europa”, simbolo di un fenomeno importante di questi tempi, luogo unico che ha visto momenti di grande umanità, grandi tragedie, difficoltà, incontri. Un luogo a cui siamo legati indissolubilmente e a cui l’Europa deve guardare con attenzione ed interesse vivo, in quanto i fenomeni migratori non sono italiani o europei ma globali.

Per la cerimonia di premiazione è previsto l’arrivo sull’isola siciliana di studenti e professori provenienti da decine di Paesi europei che prenderanno parte ad incontri, workshop, dibattiti, spettacoli e commemorazioni in memoria delle vittime del Mediterraneo. Il Molise migliore, con il suo prezioso contributo per incoraggiare la riflessione sulla cultura della solidarietà, dell’accoglienza, del dialogo e del rispetto dei diritti umani, ci sarà. Con il lavoro di alunni e docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Pertini-Montini-Cuoco” di Campobasso.

La classe vincitrice svolgerà attività di disseminazione, per far sì che tutti sappiano e non dimentichino le tragedie quotidiane ad un passo da casa.

“E’ solo il primo passo verso un approfondimento di un tema tanto attuale quanto importante per tutti i giovani, affinché partecipando attivamente diventino cittadini migliori e più consapevoli” spiegano dall’Istituto Professionale “V. Cuoco”.