Pop 84, la battaglia per il marchio finisce in tribunale

L’azienda molisana che lo ha acquistato ha denunciato una società campana

Dimensione srl 3×1

In tribunale, a Isernia, il prossimo 2 luglio la battaglia legale per accaparrarsi lo storico marchio “Pop 84”, made in Molise e famoso in tutto il mondo grazie alla produzione di jeans alla moda negli anni ’80 e ’90. L’emblema era stato regolarmente acquistato, a seguito della procedura fallimentare della Gtr Group, da un’impresa tessile molisana, la Hfm Sviluppo e Investimenti, di proprietà di Vittorio Bartolomeo, imprenditore originario di Poggio Sannita, intenzionato a riportare la produzione dei famosi pantaloni in provincia di Isernia. Ma qualche mese fa sui tabelloni pubblicitari sono comparsi manifesti che pubblicivano jeans con il marchio Pop84. La ‘Fashion Italy Srl’, azienda tessile della Campania lo usa ma senza averlo acquistato, facendo riferimento alla normativa in materia che prevede la possibilità di riutilizzare l’emblema se questo dovesse restare inutilizzato per almeno cinque anni. L’azienda molisana Hfm Sviluppo e Investimenti si è rivolta all’avvocato Danilo Leva che ha presentato immediatamente una denuncia per contraffazione e alterazione nell’uso dei marchi.

Dimensione srl 3×1

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli