Polizia di Stato, presentati i nuovi distintivi di qualifica del personale

CAMPOBASSO

Il Questore di Campobasso, Mario Caggegi, ha presentato questa mattina in conferenza stampa i nuovi distintivi di qualifica del personale della Polizia di Stato che da oggi saranno indossati sulle uniformi degli appartenenti all’amministrazione della Pubblica Sicurezza.

Un giorno atteso con grande trepidazione: dopo 38 anni si riafferma nella forma e nella sostanza l’identità della Polizia di Stato, quale amministrazione civile ad ordinamento speciale che ha sublimato i valori ai quali profondamente crede nel motto “sub lege libertas”.

Nei nuovi distintivi compaiono per la prima volta a caratterizzare le diverse qualifiche: il plinto araldico costituito da una barretta orizzontale di colore rosso che rappresenta la struttura portante di un edificio, per gli agenti ed assistenti; il rombo dorato, con il suo profilo fusiforme che ricorda la punta di una lancia simbolo del dinamismo operativo temperato dall’esperienza, per i sovrintendenti; la formella, alto esempio di architettura gotico-rinascimentale, richiama alla bellezza ed all’eleganza proprie del patrimonio di civiltà e cultura del nostro Paese, per i funzionari. I distintivi, uguali per tutti i ruoli differenziano le funzioni tecnico-scientifiche, tecniche e le attività professionali attraverso il diverso colore delle mostreggiature.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com