Politiche. I commenti di vincitori e vinti dopo il risultato ‘stellare’

É l’alba del giorno dopo elezioni politiche in Molise e arrivano un po’ alla spicciolata i commenti di vincitori e vinti. I molisani si sono svegliati stamane trovandosi dinnanzi uno scenario politico completamente nuovo e soprattutto diverso. C’è chi strabuzza gli occhi incredulo del risultato, chi fa un ‘mea culpa’ leccandosi le ferite e chi più coerentemente, forse, ammette la sconfitta augurando buon lavoro agli avversari che non solo in Molise ma anche nel resto d’Italia hanno sbaragliato andando oltre le più rosee aspettative.

“Grazie per questa splendida mattina che il nostro Paese, e il nostro Molise, stanno vivendo.
Avete votato con il sorriso, avete votato liberi e così li abbiamo votati via”, commenta così il neo deputato pentastellato Antonio Federico (48%), candidato all’uninominale alla Camera nel collegio di Campobasso, insieme all’informatico e neo senatore Fabrizio Ortis, trainato dal canddiato all’uninominale Luigi Di Marzio (44,4%) che promette: “Non vi deluderemo. Per ora un grande grazie a tutti”.

Ma in ogni partita che si rispetti, che per qualcuno si è trattato di un vero e proprio gioco al massacro, se da una parte c’è chi sale sul carro dei vincitori per altri scendervi ha rappresentato un vero e proprio tonfo. I candidati del centrosinistra non sembrano affatto aver convinto i molisani. Enrico Colavita (17,6%), candidato per l’uninominale al Senato, sembra prendere coscienza della sconfitta del centroinistra augurando ai neo eletti di non perdere quell’entusiasmo nel fare politica, lo stesso che ha animato la sua personale campagna elettorale: “Un’altra parte dell’entusiasmo dei molisani è andato nella direzione del cambiamento. Il mio augurio è che, proprio i rappresentanti che i molisani hanno scelto possano ripartire da questo entusiasmo. Da questa voglia di cambiamento che deve, però, operare nella giusta direzione”.

Laura Venittelli (15,2%), candidata sul proporzionale alla Camera per il Partito Democratico, parla invece di un risultato che deve invitare a riflettere soprattutto in vista del prossimo appuntamento elettorale: “Siamo in una fase di particolare difficoltà per il centrosinistra tutto e occorre meditare bene su questa sconfitta, perché non è solo il fiume populista che ha travolto gli steccati dei partiti e delle coalizioni tradizionali – e aggiunge – ma occorre continuare a lavorare in profondità sul territorio, come e più di prima, anche perché alle porte vi sono scadenze importanti come le elezioni regionali e le amministrative. Il responso datoci dai cittadini è inequivocabile e va analizzato con lucidità, anche in relazione alle esperienze di governo che Pd e centrosinistra ha portato avanti in questi anni nel Molise”.

Per quel concerne Liberi e Uguali, che porta a casa il 7% su Campobasso, Gianmaria Palmieri, candidato per l’uninominale al Senato, parla di ‘sottovalutazione’ del volere del Sud “che ha determinato – spiega – un sentimento di frustrazione e di rabbia, di ribellione di larghe fasce dell’elettorato. Noi come Leu ripartiremo dal 7 per cento di Campobasso con la passione, con le idee e nelle forme che verranno decise insieme ad altri. Faccio politica come tutti i cittadini dovrebbero fare, con l’idea di dare un contributo alla società, alla nostra terra, nelle forme che valuteremo siano le più opportune”.

Nel centrodestra, invece, a primeggiare è la Lega che supera “Fratelli d’Italia” e “Noi con l’Italia” guadagnando in Molise un buon 8% e che al livello nazionale sfiora addirittura il 40%. G”razie di cuore a tutti i molisani liberi, forti e coraggiosi che ci hanno fatto raggiungere, come Lega, un risultato eccellente. Ci vedremo presto per le elezioni regionali, dove sarò, con voi, tra i candidati per cambiare finalmente il Molise”, commenta così Aida Romagnuolo, candidata alla Camera all’uninominale nel collegio di Campobasso e che si piazza seconda con il 24,3%. Non si dà per vinta la coordinatrice provinciale di ‘Noi con Salvini’ che pensa già alle regionali proponendo la sua candidatura.

L’ex presidente Michele Iorio, si piazza secondo sul podio, e commenta il risultato delle elezioni mettendo in risalto allo stato d’animo dei molisani. Pertanto l’ex senatore non “nasconde la testa sotto la sabbia”, e accoglie non senza un pizzico di rammarico la sentenza espressa dai molisani, soprattutto in quei comuni che rappresentavano da sempre le sue roccaforti sul fronte pentro.

“Quello che si registra – ha detto Michele Iorio –  è una ondata anomala del voto a Cinque Stelle che è un risultato di rabbia, un voto dato contro tutto e tutti e contro questa valanga non poteva resistere nessuno.

Credo che con questi risultati ci sia poco da discutere. Il Molise ha voluto dare uno schiaffo alla politica e lo schiaffo più forte l’ha dato al Partito democratico, ai suoi amici e al suo governo. Il Partito democratico – incalza –  non esiste più in Molise, ha avuto un risultato penoso, nullo; un risultato fortemente penalizzante per la coalizione di governo e questa onda dei Cinque Stelle ha travolto tutti”. E in merito ad una sua possibile candidatura alle Regionali si dice pronto a mettersi in gioco “nel rispetto del volere di tutta la coalizione”.

Mario Pietracupa, candidato per l’uninominale alla Camera per il centrodestra, non riesce a battere lo tsunami di voti grillino su Isernia e commenta così il risultato: “Per quanto mi riguarda, posso affermare con grande serenità che, a prescindere dall’essere o meno all’interno delle istituzioni, continuerò a lavorare e ad impegnarmi con la passione di sempre per il benessere e il progresso del mio territorio e della mia gente”.

Ora a tutti candidati, vincitori e vinti, non resta che concentrarsi in vista del prossimo appuntamento elettorale riordinando un po’ le idee e valutando attentamente le mosse da attuare sul nuovo scacchiere politico venuto fuori da queste politiche tutt’altro che scontato. Ed è fin troppo evidente che ormai è vietato sbagliare, perchè i molisani hanno deciso di non fare più sconti a nessuno.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com