Più di 900mila euro per il consolidamento della Collina Monforte: i dettagli dei lavori

Come annunciato dal Quotidiano del Molise nei giorni scorsi, sono partite le opere che porteranno alla riapertura della via Matris

Come avevamo annunciato in un articolo nei giorni scorsi (QUI IL NOSTRO SERVIZIO) partiranno i lavori di consolidamento della collina Monforte. “Il Comune di Campobasso, attivandosi nei mesi precedenti per ottenere i finanziamenti previsti dal governo con il Decreto 5 agosto 2020 inerente i “Contributi per la realizzazione di opere pubbliche per la messa in sicurezza di edifici e del territorio per l’anno 2021, previsti dall’art.1, comma 139 della Legge 30 dicembre 2018 N.145 -Legge di Bilancio 2019”, è riuscito a ottenere dal Ministero l’importo di € 4.793.000,00.

Grazie a questa cifra complessiva, sono diverse le opere che l’Amministrazione Comunale potrà realizzare e, già dalla passata settimana, si è dato il via, ad esempio, alle operazioni propedeutiche a quelli che sono i lavori per il consolidamento della Collina Monforte, il cui importo è di € 965.000,00.

Gli interventi che verranno realizzati sulla Collina Monforte sono stati illustrati dall’assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Amorosa. 

“Il progetto intende operare per la messa in sicurezza del fronte N-E del Monte Sant’Antonio e prevede un insieme sistematico di interventi per raggiungere l’obbiettivo principale di salvaguardia del sito per i fruitori. – ha spiegato Amorosa – Saranno realizzati interventi sulle pareti rocciose con installazione di reti di placcaggio ad alta resistenza, sistemate a diretto contatto con il profilo roccioso per impedire che scaglie, detriti o frammenti di roccia possano invadere le aree a valle in occasione dei distacchi, nel rispetto dei cicli di riproduzione della fauna, ciò è a basso impatto ambientale e favorisce la ricrescita, postintervento, della vegetazione.

Inoltre, saranno installate delle barriere stradali in Corten-Legno, a completamento e in sostituzione delle barriere in calcestruzzo esistenti in evidente stato di degrado.

Lungo alcuni tratti specifici del percorso – aggiunto Amorosa – sarà rispristinato il sistema di allontanamento delle acque meteoriche.

Sulla prima e sull’ultima rampa, sulle quali si rilevano deformazioni e irregolarità del fondo stradale, sarà ripristinata la pavimentazione bituminosa. 

Lungo la prima rampa di viale Del Castello sarà completato il marciapiede che, allo stato attuale, è stato realizzato solo per alcuni metri nei pressi del P.zzale Patalucci. Il marciapiede sarà realizzato in continuità con quello esistente.

Per quanto riguarda i muretti in pietra esistenti, invece, si provvederà alla ripulitura di tutti i tratti, i giunti saranno stilati e i paramenti caduti saranno rimontati utilizzando, dove possibile, i conci accumulati a terra.

I lavori – ha precisato l’assessore – devono essere realizzati entro la primavera dell’anno 2023.”.ell’anno 2023″.