Pistola alla mano rapinarono il bar, la Polizia denuncia due pluripregiudicati

Armati di pistola e incappucciati erano entrati all’interno di un locale sul lungomare nord minacciando con una pistola alcuni clienti e costringendo subito dopo il barista a consegnare l’intero incasso di circa 4mila euro oltre a “gratta e vinci” e sigarette. La Polizia di Termoli, dopo una lunga e laboriosa attività di indagine è giunta a denunciare all’autorità giudiziaria due malviventi. Gli Agenti  del Commissariato di  Polizia di Termoli hanno dato il via alle indagini concentrando l’attenzione su due noti pluripregiudicati del posto,   assidui avventori dell’esercizio pubblico rapinato. Anche attraverso l’elaborazione delle immagini acquisite dal sistema di videosorveglianza installato all’interno del locale,  i particolari emersi dal racconto di alcuni testimoni e l’esame del DNA sulle tracce biologiche rinvenute sul luogo del delitto, si è giunti ad identificare quali autori della rapina proprio i due soggetti attenzionati dagli uomini del Commissariato, di cui uno originario di Termoli e l’altro di San Salvo (CH), rispettivamente di 39 e 43 anni. L’Autorità Giudizaria competente  ha quindi emesso avviso di conclusione delle indagini nei loro confronti per il reato di  rapina aggravata in concorso. Continua incessante l’attività di controllo del territorio, per la quale il Questore di Campobasso, ha inteso esprimere il suo vivo apprezzamento agli operatori del Commissariato di Termoli nonché alle altre Forze di Polizia, impegnate quotidianamente a garantire la sicurezza dei cittadini.