Pistilli, interviene Gravina: “Problemi gestionali alla base del divorzio con Dentizzi”

Il sindaco: “Non è mai arrivata la nomina del direttore sanitario ed è mancata la rendicontazione”

Dopo il polverone che si è sollevato in seguito alla rimozione del dottor Dentizzi dal vertice della Casa di Riposo Pistilli di Campobasso, sull’argomento è intervenuto il sindaco di Campobasso. Che ha rimarcato la professionalità e le competenze del geriatra, sollevando problemi di natura gestionale alla base della decisione da lui assunta.

Una decisione che ha scatenato le proteste sia degli operatori (qui l’articolo), sia dei parenti degli ospiti (qui l’articolo).

Il sindaco Gravina

Le parole del sindaco

“E’ stata una scelta sofferta – ha affermato Gravina – perché le competenze e le professionalità del dottor Dentizzi non sono state mai messe in discussione. La situazione ha riguardato la gestione della Pistilli e soprattutto la nomina di un direttore sanitario, figura indispensabile per una Casa di riposo. Ho atteso a lungo ma non mi sono mai giunte le rendicontazioni e tantomeno è arrivata la nomina del direttore sanitario. Le mie reiterate note sono rimaste inevase.

Inoltre ho dovuto apprendere dalla stampa il focolaio di Covid scoppiato all’interno della struttura di via delle Frasche.

E’ mancata una scelta gestionale, quella che il nuovo consiglio d’amministrazione dovrà assumere.”

Qui la repolica del dottor Dentizzi.

L’INTERVISTA IN ALTO