Pioggia e neve mettono in ginocchio il basso Molise, esonda il Sinarca. Chiusa la Sp 51

Disagi e difficoltà anche in basso Molise a causa dell’ondata di maltempo che si è abbattuta sulla regione

Pioggia e vento sopra i 70 km/h hanno provocato allagamenti e disagi lungo le strade danneggiando anche cantieri pubblici e privati.

Circolazione interrotta nel primo tratto della Provinciale 51 a causa dell’esondamento del Sinarca i cui argini non hanno retto alla quantità di acqua.

Allagamenti si sono registrati nella zona di Rio Vivo, in via del Molinello, e di via Pertini. Alberi abbattuti dal vento in via Firenze e difficoltà in diverse provinciali che collegano il basso Molise.

Difficoltà anche nella zona del Cratere sismico per la neve che si e accumulata lungo le strade e sopratutto all’interno delle curve.

Il sindaco di Bonefro, Nicola Giovanni Montagano, ha invitato la cittadinanza a mettersi in macchina solo se strettamente necessario.

“I mezzi spazzaneve sono operativi – affermano dall’amministrazione comunale – ma stanno riscontrando molte difficoltà di intervento.

Alberi caduti lungo la sp 166 tra Bonefro e Santa Croce di Magliano, nell’abitato di Bonefro: bloccano la strada.
Non mettersi in movimento se non in caso di necessità”.

A Larino il sindaco ha decretato la chiusura delle scuole per la giornata di oggi, disagi per black out di corrente si sono registrati nelle prime ore della mattinata a Casacalenda, Montorio nei Frentani, San Giacomo e contrada Ramitelli a Campomarino.

In azione le squadre del servizio manutenzione del Comune di Termoli oltre ai vigili del fuoco chiamati ad intervenire nei punti di maggiore criticità.