Picchiava la moglie, allontanato dalla famiglia 66enne termolese

La Polizia di Stato, il 12 agosto scorso, ha eseguito a Termoli un’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell?allontanamento di un uomo di anni 66 dalla casa in cui viveva con la moglie e i figli, con il divieto di ritornarvi o di contattare il proprio nucleo familiare senza l?autorizzazione dell?Autorit? Giudiziaria.?Il provvedimento emesso dal GIP del Tribunale di Larino dott. Rinaldo D?Alonzo su richiesta del P.M. dott. Venturi, ? scaturito a seguito di approfondita e tempestiva attivit? di indagine da parte della Squadra Mobile di Campobasso che ha consentito di evidenziare, in assenza di denuncia della parte offesa, maltrattamenti in famiglia avvenuti per molti anni da parte dell?uomo, il quale con abitualit? era solito aggredire la moglie sia verbalmente, con ingiurie e minacce, e sia fisicamente, con calci e pugni.?I maltrattamenti nei confronti della moglie, che da ultimo hanno configurato il reato di lesioni, concretizzatesi con vasti ematomi, assumevano anche una natura psicologica ed erano spesso causati da futili motivi o inflitti in presenza dei figli minori tanto da costringere in pi? occasioni la donna a scappare di casa per sfuggire ai soprusi del marito.?Il clima di terrore instaurato ed alimentato costantemente dall?uomo anche con altri comportamenti violenti, come distruggere mobili o scagliare oggetti, ha indotto la donna a non denunciare il proprio coniuge e a cercare di ostacolare le sue reiterate condotte per paura di ritorsioni a suo danno.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com