Pestato a sangue e lasciato agonizzante a terra, chiuse le indagini: denunciate 6 persone

Alcune sono di etnia rom: avevano organizzato una “scazzottata” fuorilegge mettendo 50 euro in palio per il vincitore

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino ha concluso le indagini relative ad un grave fatto di cronaca avvenuto a Termoli il 29 settembre 2019 a seguito del quale gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato P.S. di Termoli hanno denunciato 6 persone, in concorso tra loro, per i reati di lesioni aggravate ed omissione di soccorso.

Gli indagati, C.R. classe 1991; C.R. classe 1996; C.F. classe 1994; D.A.B., classe 1966; D.G.D. classe 1991, T.F., classe 1991, tutti di Termoli, alcuni di loro di etnia rom, nella notte del 29 settembre 2019, verso le ore 04.50, avevano “indotto” la parte offesa a partecipare ad una scazzottata del tutto “fuorilegge” mettendo in palio per il vincitore 50,00 euro. Al diniego dell’invito, uno del gruppo, ha aggredito la vittima sferrandogli un pugno, facendolo rovinare stordito a terra e, successivamente gli altri, circondandolo e colpendolo ripetutamente con violenti calci e pugni al volto e alle costole, gli causarono lesioni gravi. Dopo il pestaggio, lo abbandonarono esanime senza prestare soccorso. Alla vittima a seguito dell’aggressione subita vennero riscontrate lesioni giudicate guaribili in 40 giorni. Poi le indagini e le denunce scattate nelle scorse ore.