Per l’Anac la nomina di Nico Romagnuolo non poteva essere fatta, i 5 Stelle: “Bomba sulla Giunta regionale”

L’Anac, l’ente nazionale anticorruzione ha decretato, con apposita delibera, l’inconferibilità della nomina dell’ex consigliere regionale Nico Romagnuolo presso il consorzio industriale Campobasso-Bojano. La segnalazione ad Anac è stata effettuata dai consiglieri del Movimento 5 Stelle che questa mattina hanno tenuto una conferenza stampa davanti a Palazzo D’Aimmo.

“E’ una vera bomba sulla Giunta regionale – hanno detto – in quanto l’Anac ha sbugiardato Toma perché ora il governatore non potrà fare nomine per 3 mesi, ma poi il responsabile per la corruzione e la trasparenza della Regione Molise, che è il dottor Iocca, dovrà costatare la nullità degli atti di nomina e comminare sanzioni a Toma e alla Giunta che hanno proceduto alla nomina di Nico Romagnuolo. E allo stesso Iocca è stato dato il ruolo di responsabile per la corruzione e la trasparenza della Regione dallo stesso Toma: secondo noi – hanno concluso i 5 Stelle – si prefigura un altro conflitto di interessi.

IN ALTO LE INTERVISTE AD ANDREA GRECO E ANGELO PRIMIANI