Per il secondo anno il Covid ferma la “Madonna a Lungo”

Per il secondo anno consecutivo il Covid ha fermato il pellegrinaggio e la tradizionale giornata di pic-nic e giochi presso il Santuario della Madonna della Vittoria, meglio conosciuta dai termolesi come santuario della Madonna a Lungo. Si tratta di una delle tradizioni più diffuse e importanti per la comunità termolese che tutti gli anni, prima del Covid, si recava presso il Santuario a metà strada tra Termoli e San Giacomo nel martedì dopo la Pasquetta in un pellegrinaggio che partiva da Termoli per giungere fino alla piccola chiesetta dedicata alla Madonna della Vittoria. Lì, dopo la messa, famiglie e comitive di giovani approfittavano del prato e del verde per trascorrere la mattinata all’insegno del divertimento e della devozione. Una manifestazione che è stata interrotta (al pari delle altre della Pasqua) a causa dell’emergenza Covid-19 e della necessità di evitare assembramenti di ogni genere. Nell’occasione, però, è stato Padre Luigi del Santuario della Madonna della Vittoria a voler lasciare un messaggio di speranza a tutti i termolesi.

«Carissimi Termolesi, anche quest’anno le circostanze, legate alla pandemia, non ci permetteranno di festeggiare la nostra festa del martedì 6 aprile, la Madonna della Vittoria, per tutti a’ Madonn’a llunghe E quindi, come lo scorso anno, martedì 6 aprile, alle ore 6, monsignor Gianfranco De Luca, padre Enzo, suor Cecilia, suor Veronica ed io partiremo per compiere, a nome di tutta la cittadinanza, il percorso simbolico a piedi, dalla Cattedrale al Santuario, con in mano una copia del quadro della Madonna della Vittoria. Ci uniamo spiritualmente per continuare a chiedere la protezione della Madonna della Vittoria su tutti voi e sull’umanità intera. Non saranno celebrate le sante messe durante la giornata. Appena sarà possibile stabilire un’altra data, festeggeremo insieme e consacreremo il nuovo altare posto nel Santuario, ma per questo sarete sicuramente avvisati per tempo. Nell’attesa di ritrovarci, invoco la benedizione di Maria su ciascuno di voi, e vi ringrazio per la vostra attenzione. Auguri: “Alleluia Cristo è veramente Risorto, Alleluia».