Pazzo Campobasso: 4-4 in rimonta a Francavilla. Liguori sugli scudi con una doppietta

Stavolta la rimonta è…del Campobasso. Dopo i ko di Foggia e Picerno, al Lupo riesce l’impresa. Sotto prima 3-1 e poi 4-2, riesce a riacciuffare il pareggio con la Virtus Francavilla in pieno recupero. Mattatore dell’incontro ancora una volta Liguori, a segno con una doppietta e ispiratore assoluto di ogni tentativo offensivo. Un punticino d’oro (la classifica dice quota 41) a ridosso delle due sfide casalinghe con Turris e Vibonese che saranno decisive, a questo punto, per provare a chiudere matematicamente il discorso salvezza.

Poca resistenza. Cudini sceglie la via dei tre centrali con l’inserimento di Sbardella. Obiettivo: dare solidità alla fase difensiva. Davanti coppia Emmausso-Liguori. L’avvio, però, è da incubo. Già al 2′ la Virtus Francavilla passa con Patierno, che infila Raccichini con una conclusione precisa. Fortunatamente per il Lupo il primo affondo paga il pareggio: al 4′ Emmausso assiste Liguori, che dal limite trova il bersaglio grosso per l’immediato 1-1. Sulle ali dell’entusiasmo i ragazzi di Cudini ci riprovano al 9′ con bella percussione di Candellori, sulla quale si oppone Nobile con un bell’intervento in angolo. Con il trascorrere dei minuti il Campobasso sembra in grado di gestire le folate dei locali, ma l’avvisaglia del 29′ è il preludio ad un finale di tempo da horror. Sul traversone di Patierno, Pierno si coordina e lascia partire un tiro non irresistibile, Raccichini buca l’intervento, pallone sul palo e poi respinto. Al 35′ i pugliesi tornano avanti: Maiorino chiama l’estremo rossoblù all’intervento, irrompe Pierno che questa volta si coordina e col sinistro scaraventa sotto la traversa. Break rossoblù, di reazione, al 41′: Emmausso in ripartenza, conclusione con il giro, Nobile in due tempi la fa sua. Prima del riposo, però, arriva il terzo gol della Virtus. Colpevole la difesa del Lupo che si dimentica di Prezioso sull’angolo di Maiorino, il tiro è respinto ma è un gioco da ragazzi per Idda ribadire in rete da due passi. Tutto troppo facile per un intervallo amaro, sotto di due reti.

Il cuore nel finale. Si riparte con il Lupo più cattivo nel tentativo di porre rimedio ai tre scivoloni della prima frazione. Al 4′ Ingrosso entra duro su Liguori appena entrato in area: rigore solare. Emmausso segna dal dischetto e il match si riapre. Una illusione che dura soltanto quattro minuti: lancio lungo dei pugliesi, pasticcio difensivo con Raccichini che esce in ritardo, Patierno lo scavalca con un pallonetto per il 4-2. Gara sulla carta chiusa anzitempo. Il Campobasso – che con Pace e Nacci in campo sembra più propositivo – si affida alle folate di Liguori, che al 21′ si mette in proprio: conclusione potente ma a lato. Come un fulmine, i rossoblù si rialzano ancora al 32′: splendida la conclusione di controbalzo di Nacci, Nobile può solo osservare. Incredibile il finale, con il Lupo avanti a testa bassa, con il pareggio servito proprio nel recupero. Al 93′ traversone in area, in uno degli ultimi assalti, il solito Liguori arriva per primo e fa 4-4. Stavolta la rimonta non è subita…ma offerta. Il punto è ossigeno puro per la classifica, per un Campobasso tanto pazzo quanto imprevedibile.

Formazioni

V. FRANCAVILLA (3-4-1-2): Nobile; Caporale, Idda, Delvino; Pierno, Prezioso (78’Franco), Toscano, Ingrosso; Mastropietro (78’Perez); Patierno, Maiorino (71’Carella). A disposizione: Milli, Cassano, Feltrin, Miceli, Gianfreda, Ventola, De Andrea. Allenatore: Roberto Taurino

CAMPOBASSO (3-5-2): Raccichini; Menna, Dalmazzi, Sbardella; Fabriani, Tenkorang (46’Nacci), Persia (90’Merkaj), Candellori (78’Bolsius), Vanzan (46’Pace); Liguori, Emmausso. A disposizione: Zamarion, Coco, Ladu, Martino, Di Francesco, Giunta. Allenatore: Mirko Cudini

Arbitro: Scarpa di Collegno

MARCATORI: 2′ Patierno (VF), 4′ Liguori, 35′ Pierno (VF), 45′ Idda (VF), 50′ rig. Emmausso, 54′ Patierno (VF), 77′ Nacci, 93′ Liguori