Partito Democratico, D’Alete nuovo presidente

Ieri la prima riunione dell’assemblea regionale. Eletta la direzione e gli organismi di garanzia

Omega Point

Con la prima assemblea regionale, dopo l’importante momento delle primarie regionali e nazionali, il Partito Democratico torna ad organizzarsi sul territorio in un momento delicato rappresentato dalle elezioni europee e quelle comunali di Campobasso e Termoli. Ieri sera a Campobasso l’ufficializzazione della segreteria con Vittorino Facciolla che, in apertura dei lavori, ha lanciato un messaggio di ringraziamento a tutta l’assemblea e l’invito all’unità del partito con la proposta di una segreteria aperta alle minoranze.

Subito dopo ci sono stati gli interventi di Stefano Buono e Michele Durante, competitor nella sfida del 3 marzo scorso alla carica di segretario. L’assemblea poi è stata impegnata nella votazione per l’elezione del presidente. Due le candidature: una legata direttamente alla maggioranza che ha eletto Vittorino Facciolla con Antonio D’Alete, ex consigliere regionale e commissario liquidatore, nel governo Frattura, delle comunità montane. L’altra con Stefano Buono, candidato alle primarie e consigliere comunale a Venafro, proposto dalle minoranze. Alla fine a spuntarla è stato D’Alete con 35 voti in suo favore, per Buono invece 24 voti, una scheda nulla. Un successo per l’esponente dem che conquista tre voti in più rispetto ai delegati di maggioranza espressi dalle primarie, per Buono invece 4 voti in meno rispetto ai 28 delle minoranze. Tra gli altri adempimenti l’assemblea ha infine approvato all’unanimità la composizione della direzione regionale (31 membri) e degli organismi di garanzia del partito.

Omega Point

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli