Pane di semola venduto per pane di Altamura, coinvolti anche supermercati molisani

Commercializzavano un comune pane di semola per “Pane di Altamura”, quindi non rispondente alle caratteristiche del rigido disciplinare di produzione. I 22 punti vendita di una famosa catena di supermercati sono stati controllati dagli uomini Corpo forestale dello Stato del Comando Regionale Puglia e del Coordinamento Territoriale per l’ambiente di Altamura.
I supermercati esponevano infatti il prodotto nel banco vendita pubblicizzandolo con cartelli indicanti “Pane di Altamura”, inducendo il consumatore a credere di acquistare la rinomata DOP.
Le indagini dei Forestali, iniziate dal punto vendita situato a Molfetta (BA), hanno consentito attraverso la verifica della documentazione contabile di tracciare a ritroso il percorso del prodotto e quindi di sventare la truffa.
Cos? ? scattata le denuncia per frode nell’esercizio del commercio e per contraffazione di denominazioni di origine dei prodotti alimentari per il rappresentante legale della grande azienda.
I supermercati sono dislocati in quattro regioni del sud Italia, Puglia, Molise, Campania e Calabria.
La vendita del prodotto incriminato veniva reclamizzata mediante la distribuzione di 500mila volantini promozionali che inducevano al pubblico in errore sull’acquisto in offerta del famoso prodotto da forno.
Tale operazione si inserisce in un’attivit? di controllo avviata gi? nel 2014 che ha visto la denuncia all’Autorit? Giudiziaria di 20 commercianti, a tutela del Pane di Altamura DOP, prodotto unico, che cos? come recita il disciplinare di produzione, deve necessariamente essere prodotto da semole rimacina

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com