Palazzo Vitale, Cerrina saluta ma è solo un arrivederci. Toma: il Molise gli è grato

Accompagnato dal colonnello Emanuele Gaeta, il generale di Brigata, Carlo Cerrina, si è recato a Palazzo Vitale, dove è stato accolto dal presidente Toma, per un saluto istituzionale prima di lasciare il comando Legione Carabinieri Abruzzo e Molise. Non si tratta di un addio al Molise, in quanto Cerrina andrà a dirigere la Scuola Carabinieri di Roma da cui dipende quella di Campobasso. All’alto ufficiale il governatore ha rivolto parole di apprezzamento e ringraziamento per il servizio reso dall’Arma in materia di sicurezza dei cittadini, rispetto della legalità, tutela del territorio. Non solo. Toma ha ricordato quanto fatto dai carabinieri durante l’emergenza pandemica, un contributo determinante che si è articolato attraverso azioni di sostegno alle fasce più deboli della popolazione e con la messa in campo di strutture e militari a supporto del personale sanitario. Inoltre, ha inteso partecipare al generale sentimenti di profonda stima nei confronti di tutta la Benemerita, che il 5 giugno scorso ha celebrato il 207esimo anniversario della sua fondazione. Da parte sua, il generale Cerrina ha posto l’accento sul proficuo rapporto di collaborazione che ha caratterizzato le due istituzioni e di questo ha voluto ringraziare espressamente il governatore. Toma ha fatto dono al generale della medaglia Regione Molise, quale testimonianza di riconoscenza per il lavoro svolto durante la permanenza al comando Legione.