Operazione “Gli Intoccabili”: condanne complessive a 16 anni di carcere

In 4 hanno scelto il rito abbreviato. Per altre 2 persone invece scatterà il processo ordinario

Operazione antidroga “Gli Intoccabili”: sentenza per 4 delle persone coinvolte nel blitz portato a termine dai carabinieri a febbraio 2020. Tutte condannate con rito abbreviato (in due invece hanno scelto il rito ordinario). La sentenza è stata letta dal giudice Roberta D’Onofrio. Un imputato (difeso dall’avvocato Silvio Tolesino – nella foto in basso) è stato condannato a 5 anni e 4 mesi (il pm aveva chiesto 8 anni). L’uomo difeso dall’avvocato Angelo Piunno è stato invece condannato a 5 anni (il pm anche in questo caso aveva chiesto 8 anni). 2 anni e 8 mesi per il terzo imputato, assistito dal legale Paolo Lanese. 3 anni infine, per un cittadino straniero, pure coinvolto nel blitz, residente nel capoluogo molisano. «Dobbiamo leggere le carte – ha detto l’avvocato Tolesino dopo la sentenza – e poi valuteremo se presentare o meno ricorso in Appello». L’operazione, come anticipato, fu condotta a febbraio 2020.  Inizialmente furono applicate 3 misure cautelari. 29 invece le persone indagate e 40 i decreti di perquisizioni emessi dal Gip di Campobasso. L’indagine aveva preso il via a settembre 2018 e aveva fatto luce su attività di spaccio, commercio e detenzione di cocaina che veniva ceduta a Campobasso. Oggi la sentenza per 4 imputati e il rinvio a giudizio per altre due persone coinvolte nell’inchiesta.

L’avvocato Silvio Tolesino