Omicidio via Vico, le indagini si arricchiscono di nuovi particolari

Si arricchisce di nuovi particolari l’indagine di Carabinieri e Procura di Campobasso relativamente all’omicidio del 38enne Cristian Micatrotta avvenuto la notte della Vigilia di Natale 2021 in via Vico a Campobasso.

E’ al vaglio la posizione di un altro giovane e il suo presunto ruolo, tutto da stabilire, in merito al litigio dal quale sarebbe scaturito l’omicidio. La vittima fu attinta da una coltellata mortale alla gola.

Un altro indagato (altro avvocato nominato a difesa) entra nelle indagini che si fanno più fitte e complesse. Pochi giorni fa la notizia che Il Quotidiano del Molise (CLICCA QUI PER LEGGERLA) aveva già riportato in merito alla richiesta della Procura di Campobasso di chiedere al Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri di Roma (Ris) di eseguire analisi e verifiche su 1) arma del delitto; 2 indumenti sporchi di sangue; 3 telefoni e messaggistica.

Nel frattempo si è anche appreso che l’indagato indiziato dell’omicidio, il 37enne campobassano Gianni De Vivo, potrebbe presto rendere spontanee dichiarazioni al pm in presenza del suo avvocato difensore, Mariano Prencipe. (CLICCA QUI PER LEGGERE LA NOTIZIA).