OdontoSalute: un’implantologia senza tagli nè suture oggi è possibile

La medicina oggi è tutta direzionata verso il concetto di ‘non invasivo’ e di ‘indolore’. Tecniche innovative abbinate ad una tecnologia sempre piu’ sofisticata rappresentano una assoluta opportunità per quanti costretti a sottoporsi a talune riabilitazioni. In questa direzione si muove anche l’odontoiatria, tant’è che un’implantologia senza intervento chirurgico oggi è possibile. A spiegarlo è il Dott. Salvatore Ferrara, Chirurgo maxillo facciale e specialista in implantologia computer guidata e in chirurgia implantare mini invasiva. “Per chirurgia implantare mini invasiva, s’intende un approccio chirurgico conservativo dei tessuti. In molti casi – ha spiegato il Dott. Ferrara – è possibile eseguire una terapia implantare senza incidere la mucosa gengivale e senza dove suturare alla fine dell’intervento. Nella chirurgia tradizionale, l’implantologo esegue un taglio sulla mucosa gengivale per poter ispezionare e valutare clinicamente le condizioni dell’osso, decidendo quindi il tipo di impianto da inserire. Oggi la tecnologia ci fornisce strumenti di valutazione pre-operatori che consentono, mediante una progettazione virtuale dell’intervento chirurgico, di programmare l’intervento e di realizzare una dima chirurgica che guida l’implantologo nell’inserimento delle viti implantari. Grazie a tale metodica, in moltissimi casi non sarà più necessario aprire un lembo gengivale, perché la guida chirurgica consentirà di inserire l’impianto attraverso un foro di pochissimi millimetri. Il paziente viene sottoposto ad un semplice esame radiologico 3D del mascellare interessato e ad un’impronta ottica delle arcate dentarie. Dopodiché, mediante un sofisticato software, il chirurgo esegue un intervento implantare virtuale sul computer. Una volta determinate esattamente le posizioni degli impianti, si invia il progetto virtuale ad un centro fresaggio. Dopo circa una settimana arriva presso lo studio dentistico tutto il necessario per portare a termine l’intervento sul paziente. L’applicazione dell’impianto risulta più veloce e sicura, – ha continuato lo specialista – perché grazie ad una mascherina trasparente che viene collocata sull’arcata dentaria, per i casi di edentulia parziale, e sulla mucosa per i casi di edentulia totale, è possibile inserire gli impianti in maniera molto rapida e con grande precisione, attraverso dei piccoli forellini. Questo va a vantaggio del paziente che vede ridurre i tempi chirurgici e tutte le conseguenze post operatorie come dolore, gonfiore ed ematomi. Ovviamente, come del resto succede anche nella chirurgia implantare tradizionale, se la qualità dell’osso del paziente e la conseguente stabilità implantare raggiunta in fase chirurgica lo consente, è possibile applicare oltre agli impianti anche i denti nella stessa seduta. Così che a intervento finito il paziente torna a casa con una arcata dentaria fissa”. Finalizzato alla divulgazione di tali metodiche, nei giorni sabato 29 e domenica 30 giugno si terrà presso Odontosalute di via S. Ippolito 9/o a Isernia un open day di implantologia mini invasiva. Saranno due giornate in cui chi prenota un appuntamento sarà sottoposto ad una visita specialistica gratuita con valutazione della propria condizione ossea, al fine di programmare un intervento di implantologia orale. Chiunque sia interessato può chiamare allo 0865.290434 e prenotare la visita specialistica gratuita, per poi decidere in tutta tranquillità, se e quando approcciare ad una terapia implanto-protesica volta a ripristinare la funzione e l’estetica della propria bocca.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com