Odissea giudiziaria terminata per un ingegnere della provincia di Campobasso

Odissea terminata per un Ingegnere della provincia di Campobasso. Non era bastata l’assoluzione in primo grado davanti al tribunale di Campobasso. La procura generale aveva infatti proposto appello. Il professionista era stato qualificato erroneamente quale incaricato di pubblico servizio e pertanto gli era stata contestata la relativa aggravante. Davanti alla corte d’Appello di Campobasso è stata accolta la tesi dell’avvocato Ennio Cerio, difensore del professionista, ed è stato dichiarato il non doversi procedere per difetto di querela.  Grande la soddisfazione della  difesa anche in relazione ai tempi della giustizia che sono stati in questo caso molto contenuti ed in linea con i dettami della Corte Europea dei Diritti dell’uomo.