Occupazione abusiva e rifiuti illeciti, sequestri e denunce della Capitaneria

I militari hanno posto i sigilli su un'area demaniale adibita a deposito di attrezzature. RinvenutI anche cumuli di materiale di ogni genere smaltiti illegalmente

TERMOLI

Una lunga ed importante attività di indagine è stata operata a tutela del demanio marittimo e dell’ambiente è stata condotta dal Nucleo di Polizia Marittima ed Ambientale della Capitaneria di Porto di Termoli, all’interno del Porto di Termoli. I militari della Capitaneria diretti dal Capitano di Fregata Francesco Massaro negli ultimi giorni hanno provveduto ad effettuare minuziosi controlli in area portuale rilevando una occupazione abusiva di demanio marittimo per 300 mq, adibita a deposito di attrezzature e posa in opera di un container non autorizzato. L’intera area è stata posta sotto sequestro e i responsabili deferiti all’Autorità Giudiziaria. Nell’ambito della medesima attività i militari hanno, altresì, rinvenuto un deposito incontrollato di rifiuti, costituiti da materiali di ogni genere in gran parte provenienti dall’esercizio di attività d’impresa, per i quali i responsabili sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria di Larino.

Foto di archivio

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com