Nuovo picco di contagi, si allargano i cluster Rom e Scuola Carabinieri: c’è anche un operatore del Gemelli

Tornano a salire i contagi in Molise dopo la breve illusione di questa mattina. Nel pomeriggio sono stati processati 102 tamponi di cui 6 risultati positivi. Di questi 4 appartengono alla comunità Rom, 1 alla scuola Allievi Carabinieri e 1 riguarda un operatore del Gemelli Molise ed è una persona di San Giovanni in Galdo. Pertanto nella giornata odierna sono stati processarti in totale 317 tamponi di cui 7 positivi. Il cluster Rom si allarga e conta al momento 77 persone. Sale anche il cluster della Scuola Carabinieri che conta ora 4 positivi.

Per quanto riguarda il Gemelli, si tratta di un operatore che non era presente in struttura. Una prima positività è giunta dal test sierologico che la struttura ha effettuato su tutto il personale. Al primo tampone è risultato negativo, mentre al secondo è arrivata la positività. Potrebbe trattarsi di un falso positivo dal momento che non sono state riscontrate positività tra la cerchia familiare e in paese, e per questo è stato effettuato un terzo tampone, il cui esito sarà decisivo.

Aumentano ancora i ricoverati in malattie infettive dopo l’ospedalizzazione di un’altra persona appartenente alla comunità Rom. I ricoverati totali sono ora 14, 13 in malattie infettive e 1 in terapia intensiva. Tra i ricoverati in malattie infettive, 7 sono Rom.

A fronte di queste brutte notizie, si registrano oggi 10 guariti, 7 di Cercemaggiore 3 di Campobasso.

498 le persone totali rientrate in Molise negli ultimi giorni: sono stati svolti 229 test sierologici e di questi 223 sono risultati negativi, 6 positivi di cui 1 igm (infezione recente), 5 igc (infezione passata).
Tutti sono stati sottoposti a tampone molecolare.