Nuova stazione sismica a Ferrazzano: monitorerà il Matese

“Nel quadro delle iniziative dell’Osservatorio Sismico “Luigi Palmieri” in programma sul territorio provinciale Sannita – ha dichiarato il Direttore dell’Osservatorio, Prof. Pietro De Paola – è stato realizzato un ulteriore ampliamento della nostra rete sismica nel Sannio, che attualmente era composta da 22 stazioni e precisamente: Altavilla Irpina (Av) -Baselice- Benevento – Buonalbergo-Carife- Cusano Mutri- Faicchio -La Martella (Matera)- Macchia Valfortore- (CB) Pannarano- Pesco Sannita- Pescopagano (PZ)- Riccia (Cb) – Sant’Angelo Cupolo -Sassinoro-Torrecuso- Viggiano (Pz), Morcone – Cariefe (Av) – Airola.

La nuova stazione sismica è stata installata nel Comune di Ferrazzano (CB)”. “La Stazione di Ferrazzano – ha poi spiegato il Prof. De Paola -, considerato il suo particolare posizionamento, rivestirà un grande interesse per lo studio della sismicità dell’area del Matese. I lavori di installazione sono stati realizzati dai nostri tecnici nei giorni scorsi, e le apparecchiature già sono in fase di registrazione, sono in rete H24, e sono già visibili sul nostro sito www. protezionecivile o direttamente alla pagina della rete sismica”. “Nel Comune di Ferrazzano – conclude il Direttore dell’Osservatorio -, l’iniziativa è stata realizzata grazie all’impegno del Sindaco Antonio Cerio, ed al Vice Sindaco Alessandro D’Alessio che in prima persona ha assistito e collaborato ai lavori di messa in opera della stazione. Altresì un sentito ringraziamento va al Sig. Michele Nortamaso che con entusiasmo ha reso possibile la realizzazione di questo progetto mettendo a disposizione il sito ove allocare le apparecchiature”.

(foto d’archivio)