Non si fermano all’alt e tentano la fuga, fermato anche il secondo uomo

Denunciati due campobassani di 19 e 20 anni già noti alle forze dell’ordine

Nella serata di ieri, mercoledì 22, il tentativo di fuga dopo essersi sottratti all’alt della polizia. Come riferito (l’articolo QUI) due uomini, a bordo di auto rubata a Torella del Sannio, hanno provato a sfuggire alla Polizia che ha ingaggiato un inseguimento in città. All’altezza di via Piave la Citroen C3 guidata da due fuggitivi è uscita di strada e gli occupanti hanno tentato la fuga nelle campagne circostanti. Un ragazzo è stato immediatamente catturato, mentre l’altro è stato beccato dalla Polizia poche ore più tardi.

Oggi sono giunti i dettagli dell’operazione da parte delle forze dell’ordine.

Personale della Squadra Volante ha denunciato in stato di libertà due giovani campobassani che si sono resi responsabili del reato di ricettazione in concorso. Nella serata di ieri, mercoledì 22, infatti, gli operatori della Questura hanno rintracciato un’autovettura Citroen C3, di cui circa una settimana fa era stato denunciato il furto da parte del proprietario. L’auto è stata individuata in via XXIV Maggio ed il conducente, alla vista della Polizia, si è dato alla fuga, accelerando la marcia con lo scopo di far perdere le proprie tracce. Gli agenti sono riusciti a raggiungere l’auto all’altezza di via Piave, dove, a causa dell’elevata velocità, il guidatore ha perso il controllo del veicolo ed è uscito fuori strada, finendo nei rovi presenti su uno dei lati della carreggiata. A bordo della vettura erano presenti due uomini che, dopo essere usciti dall’abitacolo, hanno cercato di dileguarsi nella boscaglia circostante. Le ricerche, hanno consentito agli operatori di raggiungere nell’immediato uno dei due uomini, T.C., di anni 19, mentre l’altro, il conducente, feritosi nell’urto dell’auto e riuscitosi a sottrarre in un primo momento al controllo della Polizia, è stato rintracciato nel giro di poche ore dalla Volante e identificato per D.A. di anni 20. I due giovani, già noti alle forze di polizia per i numerosi precedenti, sono stati denunciati in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione in concorso, mentre l’autovettura è stata sottoposta a sequestro.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com