Non rispetta i domiciliari e se ne va a spasso in macchina con “autista”

I Carabinieri lo hanno arrestato mentre transitava sulla Statale 16 vicino Campomarino

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Termoli,
a conclusione degli accertamenti seguiti ad un controllo effettuato durante un servizio
perlustrativo, hanno tratto in arresto un 74enne originario di San Severo, già
titolare di numerosi precedenti penali e di polizia, resosi nella circostanza responsabile
del reato di evasione dagli arresti domiciliari che lo stesso stava scontando presso la
sua abitazione sita nel paese d’origine.


A carico dell’uomo vigeva infatti l’obbligo di permanere all’interno del proprio
domicilio poiché sottoposto dal 17 novembre 2022 agli arresti domiciliari, in
applicazione di un provvedimento emesso per altra causa dalla III Sezione Penale del
Tribunale di Bari.


L’arresto è scaturito da un controllo su strada in orario notturno effettuato in territorio
di Campomarino, dove i Carabinieri hanno fermato un’autovettura che transitava
lungo la Strada Statale 16, condotta da un altro soggetto incensurato e con a bordo anche
il citato 74enne.


Gli immediati accertamenti permettevano ai militari di scoprire che quest’ultimo, nel
corso della precedente serata, si era arbitrariamente allontanato dalla propria abitazione
ubicata nel Comune di San Severo, in palese violazione della misura a cui lo
stesso era sottoposto in quel centro.


Nella circostanza, configurandosi la fattispecie prevista e punita dall’articolo 385 del
Codice Penale, l’uomo veniva pertanto tratto in arresto poiché colto nella flagranza del
reato di evasione e, previ adempimenti del caso, tradotto presso la Casa Circondariale
più vicina al luogo dell’accertata violazione per ivi permanere, in regime detentivo, a
disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Larino.


Nel corso della successiva udienza dinanzi alla competente Autorità Giudiziaria,
l’arresto veniva convalidato – poiché legittimamente effettuato dai militari – ed a carico
del 74enne veniva nuovamente disposta l’applicazione della misura cautelare degli
arresti domiciliari.
L’episodio in questione dimostra, ancora una volta, l’assoluta importanza del costante
ed attento controllo del territorio svolto dall’Arma che – specie se supportato da
un’attiva collaborazione da parte dei cittadini, recentemente sempre più propensi a
segnalare persone, veicoli ed eventi sospetti – può consentire di assicurare in modo
sempre più efficace, efficiente e capillare, la sicurezza e l’ordine pubblico nei ben 17
.Comuni su cui ha competenza territoriale, anche con i suoi dipendenti Comandi
Stazione, la Compagnia Carabinieri di Termoli