Neonato morto in culla, i genitori sporgono denuncia per chiarire l’accaduto

REDAZIONE TERMOLI

C’è sgomento a Termoli per la morte del piccolo C.L. Una immane tragedia che ha colpito l’intera comunità. Una tragedia che si poteva evitare? Nessuno può saperlo ma i genitori vogliono vederci chiaro e far luce sulla morte del neonato di appena un mese. Certo è che il quadro clinico del bambino era comunque già segnato dal ricovero presso la terapia intensiva dell’ospedale di Chieti poichè il bambino era nato prematuro. E sembra che proprio per una crisi respiratoria il piccolo abbia perso la vita. Dopo la denuncia dei due giovani genitori ai Carabinieri di Termoli è stato aperto il fascicolo per indagare su quanto accaduto. Il corpo del neonato è nell’obitorio dell’ospedale San Timoteo di Termoli e si attendono le disposizioni del magistrato che dovrà decidere se disporre l’autopsia per fugare ogni dubbio. Secondo le prime ricostruzioni, nella maledetta notte a cavallo tra lo scorso venerdì e sabato, il neonato era già cianotico all’arrivo dei medici. I sanitari del 118 hanno applicato il protocollo attivandosi immediatamente con il massaggio cardiaco ma con vani risultati. Il piccolo sarebbe arrivato nel reparto di Rianimazione già morto. Un dramma per i neogenitori che si sono rivolti ai Carabinieri per capire se quanto fatto fosse l’indispensabile. 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com