Nel 2020/2021 mille studenti in meno, la decrescita infelice del Molise

È Adele Rodogna, docente ed ex giornalista di Isernia che lancia l’allarme: un dato sconfortante per l’intera regione, un dato che evidenzia la preoccupante decrescita del Molise: «Mentre imperversano, da più parti, polemiche circa la proposta di annoverare Isernia nella rosa di città italiane capitali della Cultura 2020 e da altre giungono apprezzamenti entusiastici per l’inserimento del Molise tra le venti mete assolutamente da visitare nel 2020 (secondo l’autorevole testata del New York Times), le scuole molisane si accingono a chiudere le iscrizioni degli alunni al prossimo anno scolastico con un dato sconfortante.
Nel 2020-2021 ci saranno circa mille alunni in meno in tutta la Regione, un dato allarmante per una terra già così provata dallo spopolamento e dal calo demografico, con interi comuni che – secondo fonti autorevoli – rischiano l’estinzione, con un calo di popolazione compreso tra il 30% e punte del 45%.
Ora io dico a tutti i politici in contrapposizione: cos’altro dobbiamo aspettare per avere risposte concrete in termini di investimenti pubblici, di salvaguardia dei servizi essenziali nei paesi più in difficoltà, di misure speciali a vantaggio delle aree più interne?
Possibile che non esistano piani straordinari e relativi finanziamenti che portino lavoro, investimento, un minimo di innovazione nel campo dell’agricoltura e/o del turismo sostenibile, che potenzino le infrastrutture, le vie di comunicazione, le risorse paesaggistiche ed i beni demologici?».

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com